Resistenza ai tempi dell’annessione e del Covid-19 – un webinar di ISM

25 giugno 2020

https://palsolidarity.org/

Resistenza ai tempi dev’annessione e del Covid-19 – un webinar di ISM

30 giugno, 19.00 ora italiana (CEST), 20:00 a Ramallah (EEST)

Mentre il mondo si ribella alla pandemia globale COVID-19 e si diffonde la lotta globale per l’uguaglianza razziale e la giustizia, la Palestina si ritrova nuovamente in un momento cruciale della storia della sua lotta per la libertà e i diritti umani.Il Covid-19 ha causato gravi disordini in tutto il mondo e i suoi effetti sono stati estremi nella Cisgiordania occupata e nella Striscia di Gaza assediata. L’occupazione israeliana ha esacerbato e approfittato della crisi sanitaria globale. In Cisgiordania, episodi disumani ai checkpoint, in cui i palestinesi vengono privati dei diritti umani di base, sono stati testimoni di importanti zone di trasmissione del virus, mentre i coloni illegali hanno aumentato gli attacchi violenti ai palestinesi durante il blocco. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , , , , | Leave a comment

Tre case palestinesi demolite a Gerusalemme

https://english.palinfo.com
5 agosto 2020 GERUSALEMME OCCUPATA
Mercoledì mattina le autorità israeliane di occupazione hanno distrutto le case di due famiglie palestinesi e hanno costretto una terza famiglia a compiere un’auto-demolizione a Gerusalemme.

Fonti locali hanno riferito che le autorità israeliane hanno demolito due case palestinesi abitate dai due fratelli Samer e Sulaiman al-Qaq e dalle loro famiglie nella città di Silwan, a sud della città di Gerusalemme.

Nella vicina città di Beit Hanina, le autorità israeliane hanno costretto una famiglia palestinese a demolire la propria casa per “costruzione senza licenza”. Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

Bombe dell’IOF bruciano  terreni agricoli palestinesi a Qalqilya

https://english.palinfo.com/
4 agosto 2020       QALQILYA, (PIC)
Grandi aree di terreni agricoli di proprietà palestinese sono state incendiate lunedì dopo che le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno sparato pesantemente granate stordenti vicino alla città di Hableh, nel distretto di Qalqilya in Cisgiordania.Fonti locali hanno riferito che un enorme incendio è scoppiato dopo che granate stordenti sparate dai soldati dell’IOF sono cadute su terreni agricoli di proprietà di residenti palestinesi di Hableh.

Hanno riferito che dozzine di dunum di terreni agricoli sono stati danneggiati parzialmente o completamente durante l’attacco.

Il villaggio di Hableh è costantemente preso di mira da attacchi di coloni e soldati IOF. È anche una delle aree più colpite di Qalqilya dal sequestro illegale di terreni e dall’espansione degli insediamenti.

Posted in info | Tagged , , , | Leave a comment

Detenuto palestinese inizia lo sciopero della fame in carcere israeliano

https://english.palinfo.com/

03 agosto 2020      AL-KHALIL, (PIC) + –
Il detenuto palestinese Khalil Abu Aram ha iniziato uno sciopero della fame a Ashkelon Prison, ha detto lunedì la Palestinian Prisoner Society (PPS).

Il PPS ha affermato che lo sciopero è arrivato in risposta al deliberato ritardo del servizio penitenziario israeliano nel consentire ad Abu Aram di incontrare suo figlio Ahmad, che è stato imprigionato amministrativamente dal settembre 2019 nella prigione di Negev.

Secondo il PPS, questa è l’unica possibilità che Abu Aram, che è detenuto dal 2002 e sta scontando una condanna all’ergastolo, potrebbe incontrare suo figlio, che non vede da anni e il cui rilascio è previsto per il prossimo settembre. Continue reading

Posted in info, prigionieri | Tagged , | Leave a comment

Il mercato degli agricoltori di Ramallah sta prendendo posizione contro l’annessione

https://www.middleeastmonitor.com/
2 agosto 2020     Fareed Taamallah

I palestinesi nella Cisgiordania occupata hanno compiuto uno sforzo consapevole per sostenere gli agricoltori locali per aiutarli ad affrontare gli sforzi di Israele di annettere le loro fattorie.

Vaschette con fichi in un mercato degli agricoltori a Ramallah, Cisgiordania, 30 luglio 2020 [Fareed Taamallah]

I volontari del gruppo Sharaka, in collaborazione con il Centro culturale Khalil Sakakini, hanno lanciato “Souk El-fallaheen”, un mercato agricolo settimanale che è iniziato questo mese ed è il primo del suo genere in Palestina.

Gli agricoltori palestinesi vendono tradizionalmente i loro prodotti ai commercianti che li rivendono ai negozi, portando con sé la maggior parte dei profitti. Gli stessi agricoltori spesso lavorano con un margine di profitto basso o in perdita mentre cercano di competere con articoli di qualità inferiore che invadono i mercati. Continue reading

Posted in info | Tagged , | Leave a comment

I soldati rapiscono un palestinese a Nablus, feriscono molti a Jenin

https://imemc.org/
1 agosto 2020 

I soldati israeliani hanno rapito, sabato all’alba, un palestinese a Nablus e ferito molti altri a Jenin, nella Cisgiordania settentrionale.

Fonti dei media hanno riferito che i soldati hanno invaso la città di Nablus, preso d’assalto e perquisito le case, prima di rapire un palestinese, identificato come Islam al-Qadah.

I soldati hanno anche invaso il villaggio di Zabbouba, a ovest di Jenin, e hanno lanciato bombe a gas e granate a concussione contro i giovani palestinesi che protestavano contro l’invasione e dentro diverse case circostanti. Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

Israele arresta coordinatore BDS in un raid notturno

https://electronicintifada.net/

30 luglio 2020    Ali Abunimah

Le forze di occupazione israeliane hanno arrestato il coordinatore generale del movimento BDS – boicottaggio, disinvestimento e sanzioni –  in un raid notturno all’alba di giovedì.
Verso le 3:30 del mattino decine di soldati israeliani, accompagnati da almeno un cane, hanno fatto irruzione nella casa di Mahmoud Nawajaa vicino a Ramallah, “ammanettandolo, bendandogli gli occhi e portandolo via da sua moglie e da tre bambini piccoli”, come riferisce il Comitato Nazionale BDS (BNC ). Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

Israele trasforma le moschee in sinagoghe o bar

https://www.middleeastmonitor.com/
28 luglio 2020

Uno dei punti di riferimento di Tiberiade, la moschea, nota anche come moschea Zaydani, fu costruita sull’architettura Mameluke, con una grande cupola e un minareto.

La moschea Omari a Tiberiade, costruita da Zahir [Wikipedia]

“Come la maggior parte dei palestinesi, i residenti di Tiberiade sono fuggiti in Siria e in Libano a seguito della Nakba”, ha detto all’Agenzia Anadolu Kamal Khatib dell’Alto comitato di follow-up per i cittadini arabi di Israele.

“La famiglia Zaydani, tuttavia, si trasferì nella città adiacente di Nazareth”, ha detto. Continue reading

Posted in info | Tagged , | Leave a comment

Dozzine di coloni e forze di polizia profanano la moschea di  al Aqsa

https://english.palinfo.com/

28 luglio 2020
GERUSALEMME OCCUPATA
Martedì decine di coloni ebrei scortati dalle forze di polizia hanno preso d’assalto la moschea di Aqsa e profanato i suoi cortili.

Secondo fonti locali, almeno 100 coloni e rabbini hanno visitato i cortili della Moschea in diversi gruppi e alcuni di loro hanno recitato preghiere ebraiche, specialmente nell’area orientale.

La moschea di Aqsa è esposta alla profanazione quotidiana dei coloni e delle forze di polizia ebraici al mattino e al pomeriggio, tranne il venerdì e il sabato. Continue reading

Posted in info | Tagged , | Leave a comment

I coloni israeliani hanno dato fuoco alla moschea di Bireh

https://qudsnen.co/

Ramallah (QNN) – Gruppi di coloni israeliani hanno attaccato una moschea a Bireh e la hanno incendiata, lunedì.

Il Dipartimento per gli affari religiosi e le dotazioni ha affermato che un gruppo di coloni ha dato fuoco e scritto slogan razzisti sulla parete della moschea di Al Bir Ihsan nella città di Bireh in Cisgiordania.

Il dipartimento afferma la piena responsabilità del governo israeliano per l’atto “criminale e razzista” in quanto sostiene gruppi di coloni terroristi. Continue reading

Posted in info | Tagged , | Leave a comment

Due detenute Palestinesi in isolamento trattate molto male

https://english.palinfo.com/

26 luglio 2020
RAMALLAH,
Due prigioniere palestinesi sono detenute in condizioni estremamente difficili all’interno di una cella di isolamento nel carcere di Jalamah.Le prigioniere, Fadwa Hamada e Jihan Hashima, sono detenute all’interno di una miserabile cella di isolamento, sorvegliate con tre telecamere di sicurezza e private ​​dei loro bisogni e diritti fondamentali, secondo la Commissione palestinese dei detenuti e degli ex detenuti. Continue reading

Posted in info, prigionieri | Tagged , | Leave a comment