Resistenza ai tempi dell’annessione e del Covid-19 – un webinar di ISM

25 giugno 2020

https://palsolidarity.org/

Resistenza ai tempi dev’annessione e del Covid-19 – un webinar di ISM

30 giugno, 19.00 ora italiana (CEST), 20:00 a Ramallah (EEST)

Mentre il mondo si ribella alla pandemia globale COVID-19 e si diffonde la lotta globale per l’uguaglianza razziale e la giustizia, la Palestina si ritrova nuovamente in un momento cruciale della storia della sua lotta per la libertà e i diritti umani.Il Covid-19 ha causato gravi disordini in tutto il mondo e i suoi effetti sono stati estremi nella Cisgiordania occupata e nella Striscia di Gaza assediata. L’occupazione israeliana ha esacerbato e approfittato della crisi sanitaria globale. In Cisgiordania, episodi disumani ai checkpoint, in cui i palestinesi vengono privati dei diritti umani di base, sono stati testimoni di importanti zone di trasmissione del virus, mentre i coloni illegali hanno aumentato gli attacchi violenti ai palestinesi durante il blocco. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , , , , | Leave a comment

I palestinesi affermano che Israele sta usando le interruzioni di corrente per esercitare pressioni in Cisgiordania

https://www.middleeasteye.net/

 9 luglio 2020

Akram Al-Waara a Betlemme, in Palestina

I funzionari respingono con veemenza le affermazioni di Israele secondo cui i tagli erano dovuti a bollette dell’elettricità non pagate, affermando che la questione è politica.

L’autorità elettrica di Yaabad fornisce elettricità a 19 città e villaggi nell’area di Jenin, con una popolazione di circa 55.000 palestinesi (AFP)

Era mezzogiorno in una calda giornata estiva quando è mancata la corrente nel piccolo villaggio di Nazlet Zeid, parte del governatorato di Jenin nella Cisgiordania occupata a nord.

Emad Omar, 32 anni, era a casa dei suoi genitori per pranzo quando è mancata la corrente. Omar e i suoi fratelli si sono alzati per controllare l’interruttore di casa.

Quando si sono resi conto che il problema non proveniva dall’interno della casa, i fratelli sono usciti e hanno scoperto che l’intero quartiere era privo di corrente. Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

Una jeep dell’esercito israeliano colpisce una bambina palestinese di 5 anni a Hebron

8 luglio 2020

https://www.middleeastmonitor.com/20200708-israel-army-jeep-hits-5-year-old-palestinian-in-hebron/

Soldati israeliani perquisiscono un’auto in un check point a Hebron, West Bank il 26 gennaio 2017 [Wisam Hashlamoun / Anadolu Agency]

Una bambina palestinese è rimasto ferito martedì pomeriggio dopo essere stato investito da una jeep dell’esercito israeliano nella città di al-Khalil, secondo il Pal Info Center.

Fonti locali hanno riferito che una bimba palestinese di cinque anni ha riportato ferite dopo essere stata colpita da una jeep dell’esercito israeliano ad al-Khalil ed è stata portata d’urgenza in ospedale per cure. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , , | Leave a comment

I palestinesi perdono la battaglia legale per salvare il cimitero musulmano vecchio di 200 anni a Giaffa

https://www.middleeasteye.net/

7 luglio 2020

La corte di Tel Aviv respinge un appello del Consiglio islamico di Giaffa per fermare la costruzione di un rifugio per senzatetto sullo spazio del cimitero musulmano di Al-Isaaf

I palestinesi hanno protestato per settimane contro la costruzione di un rifugio per senzatetto sul cimitero musulmano del XVIII secolo (AFP)

Un tribunale di Tel Aviv ha respinto un appello del Consiglio islamico di Giaffa per impedire alla città di costruire un rifugio per senzatetto sul sito di un cimitero musulmano del XVIII secolo.

Il giudice Limor Bibi del tribunale distrettuale di Tel Aviv ha revocato martedì un ordine restrittivo che ha per ora impedito alla città di costruire il rifugio e ha ordinato al Consiglio islamico di pagare $ 2.200 in spese legali. Continue reading

Posted in info | Tagged , | Leave a comment

L’UE continua a diffondere bugie sul BDS

3 luglio 202o 

https://electronicintifada.net/blogs/ali-abunimah/eu-spreads-more-lies-about-bds

di Ali Abunimah

Katharina von Schnurbein, coordinatrice dell’UE per l’antisemitismo, ha un passato di diffuse diffamazioni e bugie nei confronti di attivisti per i diritti dei palestinesi. Andreas Gebert Reuters

Un eminente funzionario dell’Unione europea sta ancora una volta diffondendo bugie sul movimento di boicottaggio, disinvestimento e sanzioni per i diritti dei palestinesi.

Katharina von Schnurbein, coordinatrice del blocco sull’antisemitismo, mercoledì ha accolto favorevolmente e condiviso suggerimenti da parte di gruppi filoisraeliani presumibilmente intesi a “rendere l’Europa un luogo più inclusivo per gli studenti ebrei”.

Grazie per l’input e le idee @JSUDeutschland e @EUJS. #EU2020DE https://t.co/HLIlTP8PqE

– (((k schnurbein))) (@kschnurbein) 1 luglio 2020

Ma le proposte dell’Unione Europea degli studenti ebrei e del suo membro tedesco JSUD, in realtà chiedono la condanna ufficiale del movimento BDS basato su calunnie e invenzioni.

Il documento afferma che “BDS è un movimento antisemita che prende di mira la vita ebraica in Europa”.

Afferma che “i leader ed i sostenitori del BDS cercano ripetutamente di ritenere gli ebrei collettivamente responsabili delle azioni di un governo israeliano”.

Il movimento non richiede nulla del genere. Continue reading

Posted in info, Senza categoria | Tagged , , | Leave a comment

A Gaza, le famiglie chiedono aiuto dopo che due bambini muoiono in attesa di permessi per cure mediche in Israele

https://mondoweiss.net/

3 LUGLIO 2020

 TAREQ S. HAJJAJ
Due bambini sono morti nella Striscia di Gaza in attesa di permessi per cure mediche in Israele, una tragedia che i palestinesi temono con ansia possa crescere nelle prossime settimane. I permessi per i pazienti più malati di Gaza per ricevere cure in Israele e in Cisgiordania sono  terminati bruscamente il 19 maggio quando il presidente palestinese Mahmoud Abbas annunciò la fine del coordinamento con Israele. È stata una mossa di protesta contro i piani di Israele di annettere parti della Cisgiordania a luglio.

Jehad Yaghi raccoglie un’immagine di suo nipote, Yaghi Omar di nove mesi- dal momento che questa ultima settimana a Gaza l’Autorità Palestinese ha congelato i permessi di uscita per i Palestinesi che cercano un trattamento medico in Israele o in West Bank (Foto: Mohammed Salem)

Il primo bambino è morto la scorsa settimana, Omar Yaghi, di nove mesi, in attesa del permesso di uscire da Gaza per un intervento chirurgico per un’anomalia cardiaca. Lunedì, Anwar Harb è morto nove giorni dopo la sua nascita, anche lui per una malattia cardiaca. Continue reading

Posted in gaza, info | Tagged , , | Leave a comment

Il ginocchio sul collo e la polizia in Minnesota: un chiarimento

https://morningstaronline.co.uk/article/f/knee-on-neck-restraint-and-the-minnesota-police-a-clarification

Palestinesi manifestano contro i piani israeliani per l’annessione di parti della Cisgiordania, nella città di Ramallah in Cisgiordania, ieri.

L’attivista israeliana Neta Golan è stata citata in un articolo del Morning Star, “il Minnesota Force riceveva un addestramento sulla brutalità israeliana”, pubblicato il 2 giugno.
Il Morning Star ha riferito che “almeno 100 agenti di polizia del Minnesota hanno partecipato a una conferenza del 2012 ospitata dal consolato israeliano a Chicago”, evidenziando gli stretti legami tra le forze di polizia israeliane e statunitensi.

Nel pezzo, Golan ha suggerito che la “tecnica di appoggiarsi sul petto e sul collo”, che sapeva essere praticata dalle forze di polizia israeliane e statunitensi, era stata condivisa dalle forze israeliane durante l’addestramento.

Si è speculato su questa dichiarazione e lei ha chiesto al Morning Star di pubblicare un chiarimento, in quanto né lei né Morning Star hanno voluto suggerire che le forze di polizia statunitensi non siano le sole responsabili della violenza letale che dispiega. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , , , , , , , , | Leave a comment

Il ministero degli interni di Gaza arresta una cellula terroristica affiliata a “Israele”

https://qudsnen.co/

3 luglio 2020 

La cellula stava pianificando attacchi terroristici contro obiettivi all’interno della striscia di Gaza.

Gaza (QNN) – Il Ministero degli Interni palestinese nella striscia di Gaza ha annunciato venerdì di aver arrestato una cellula terroristica affiliata a “Israele”, che stava pianificando di effettuare un attacco terroristico contro la resistenza palestinese. Continue reading

Posted in gaza, info | Tagged , , | Leave a comment

I coloni israeliani rubano l’acqua, razziano le terre di proprietà palestinese vicino a Nablus

2 luglio 2020

https://imemc.org/article/illegal-israeli-settlers-raze-palestinian-owned-lands-steal-water-near-nablus/

Mercoledì gli abitanti delle colonie illegali israeliane hanno livellato un ampio tratto di terra di proprietà palestinese, nei distretti della Cisgiordania settentrionale, vicino a Nablus e Qalqilia, hanno riferito fonti locali.

Un funzionario palestinese che controlla l’attività degli insediamenti israeliani nell’area, Ghassan Daghlas, ha riferito all’Agenzia di stampa palestinese WAFA che i coloni israeliani illegali, accompagnati da un bulldozer, hanno proceduto a livellare un tratto di terra, di proprietà degli abitanti dei villaggi palestinesi di Einabus, a sud di Nablus. Continue reading

Posted in info | Tagged , | Leave a comment

Manifestazione di massa a Gaza contro i piani di annessione di Israele

https://qudsnen.co/
1 luglio 2020 

Gaza (QNN) – Migliaia di manifestanti hanno preso parte a una manifestazione di massa a Gaza, respingendo i piani di annessione israeliani.

Migliaia di palestinesi, compresi i leader dei partiti, hanno preso parte alla manifestazione, alzando bandiere palestinesi e cantando slogan contro l’annessione della Cisgiordania e della Valle del Giordano.

I leader di Hamas, Fatah, della Jihad islamica e Fida hanno preso parte alla manifestazione, sottolineando che il popolo palestinese sventerà i progetti israeliani nello stesso modo in cui ha sventato gli sforzi per reinsediare i rifugiati palestinesi in diverse aree del mondo. Continue reading

Posted in gaza, info | Tagged , , | Leave a comment

L’International Solidarity Movement chiede al consiglio comunale di Terlizzi di votare a favore dell’ordine del giorno che si oppone all’annessione Israeliana di parte della Cisgiordania, delle alture del Golan e di Gerusalemme Est (Palestina)

https://altraterlizzi.wordpress.com/

30 giugno 2020

L’International Solidarity Movement interviene a sostegno del consigliere de La Corrente Giuseppe Volpe che a presentato l’ordine del giorno

L’International Solidarity Movement interviene a sostegno dell’ordine del giorno presentato dal consigliere di opposizione Giuseppe Volpe relativo alla contrarietà in merito all’annessione di parte della Cisgiordania, delle alture del Golan e di Gerusalemme Est (Palestina).

Lo fa in un comunicato stampa in cui ringrazia il consigliere comunale per la sua sensibilità e chiede all’intero consiglio comunale di Terlizzi di condannare l’annessione prevista dal piano Trump, che in questo periodo ha ricevuto condanne unanimi da Onu, Unione Europea e Lega Araba.

Continue reading

Posted in info | Tagged , | Leave a comment