Protesta contro industrie chimiche a Tulkarem

 5 Novembre 2013 | Team Nablus | Tulkarem, Palestina Occupata

Il 4 novembre, delle associazioni, dei funzionari e degli attivisti hanno protestato contro gli stabilimenti di industrie chimiche che avvelenano la popolazione di Tulkarem. La costruzione di stabilimenti israeliani su terre palestinesi vicino a Tulkarem è iniziata nel 1987. A quel tempo agli abitanti fu detto che questi impianti erano un bene e avrebbero portato posti di lavoro. 26 anni dopo, il gruppo di donne MIFTAH, assieme a personalità del Governo Palestinese, del Ministero della Salute e ad attivisti locali hanno parlato dell’alto tasso di cancri, malattie respiratorie e della pelle riscontrato nei pressi degli stabilimenti. Tutti hanno condannato le industrie chimiche responsabili. E’ stato spiegato che questi stabilimenti non lavorano i giorni in cui i venti da est porterebbero i fumi tossici in direzione di Israele, e che dei rifiuti tossici sono stati sotterrati su terre agricole in un villaggio palestinese vicino. Gli attivisti internazionali hanno poi partecipato alla manifestazione che è arrivata fino all’imponente muro con filo spinato che delimita il complesso industriale

This entry was posted in Senza categoria and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *