Gas lacrimogeni e fuoco minacciano la manifestazione a Ni’lin

wwww.palsolidarity.org
4 mag 2015 | International Solidarity Movement, Khalil Team | Ni’lin, Palestina occupata

Durante la manifestazione settimanale del venerdì, il 1 maggio 2015 nel villaggio cisgiordano occupato di Ni’lin, le forze di occupazione israeliane hanno sparato più di duecento lacrimogeni e diversi proiettili di gomma-acciaio. I lacrimogeni hanno provocato un incendio nei campi che è stato spento dai manifestanti.

I manifestanti fronteggiano l'esercito israeliano

I manifestanti fronteggiano l’esercito israeliano

Dopo la preghiera di mezzogiorno, nei campi fuori del paese, la manifestazione è partita verso il muro dell’apartheid che separa il villaggio da una parte dei suoi terreni. Poco dopo l’inizio della manifestazione, le forze di occupazione israeliane hanno fermato la marcia sparando diverse raffiche di gas lacrimogeni. Anche se la marcia si era fermata, le forze israeliane hanno continuato a sparare centinaia di lacrimogeni in rapida successione sui manifestanti.

Gas lacrimogeno sparato alla dimostrazione da parte delle forze israeliane

Gas lacrimogeno sparato alla dimostrazione da parte delle forze israeliane

Quando i gas lacrimogeni hanno provocato un incendio nei campi di grano, i manifestanti immediatamente si sono precipitati a spegnerlo. I loro tentativi di salvare la maggior parte del raccolta sono stati ostacolati dagli spari incessanti di lacrimogeni. Le forze israeliane hanno sparato grandi quantità di gas lacrimogeni direttamente alle persone nei campi.

Incendio nei campi di grano causati da gas lacrimogeni

Incendio nei campi di grano causati da gas lacrimogeni

A differenza delle scorse settimane di protesta, quando cecchini israeliani avevano ferito tre giovani a una gamba con proiettili veri, nessuno è stato ferito durante la protesta di questa settimana. I manifestanti hanno sofferto per eccessiva inalazione di gas lacrimogeni e per essere colpiti direttamente da candelotti di gas lacrimogeno.

This entry was posted in info and tagged . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *