Le forze israeliane aumentano le restrizioni nel quartiere di Hebron

2 Aprile 2017 |  International Solidarity Movement, al-Khalil team | Hebron, Palestina occupata

Sabato sera, le forze israeliane hanno ampliato una chiusura della  strada vicino al Shuhada check point nella zona occupata di al-Khalil (Hebron), spostandolo ulteriormente nella zona H1 – che è ufficialmente sotto il pieno controllo palestinese.

Blocchi di cemento chiudono l’accesso verso il posto di blocco

Dopo la mezzanotte di Sabato, 1 ° aprile 2017, le forze israeliane hanno cominciato a spostare grandi blocchi di cemento più lontano dal posto di blocco, creando così uno spazio ancora più grande tra i primi blocchi e il punto di controllo vero e proprio. I grandi blocchi di calcestruzzo ora chiudono la larghezza della strada lasciando ai pedoni soltanto due ingressi stretti lungo ogni lato.

Lo Shuhada checkpoint conduce su Shuhada Street, dove i veicoli palestinesi, comprese le ambulanze, hanno completo divieto di circolazione, e i palestinesi hanno il passaggio consentito solo se sono registrati e numerati come residenti della zona. Questa nuova chiusura colpisce in particolare un palestinese con difficoltà a camminare o trasportare oggetti pesanti, dato che ora è più difficile raggiungere il check point, un passaggio che è già incredibilmente difficile da superare, anche se sei un palestinese registrato che vive dall’altra parte.

This entry was posted in info and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *