Coloni israeliani aprono il fuoco su manifestanti palestinesi a al-Bireh

http://www.maannews.com/Content.aspx?id=776711 
27 aprile 2017
RAMALLAH (Ma’an) – Coloni israeliani hanno aperto il fuoco sui palestinesi che partecipavano a una marcia di solidarietà popolare nella città centrale di Al-Bireh occupata, secondo i locali.

Decine di palestinesi hanno marciato per le strade di al-Bireh a sostegno dei circa 1.500 prigionieri palestinesi in sciopero  della fame che sono entrati nel loro undicesimo giorno di sciopero giovedì, quando dei coloni israeliani del vicino insediamento illegale di Pesagot – costruito sulle terre di Al-Bireh – hanno aperto il fuoco sui manifestanti.I locali hanno dichiarato che nessuna ferita è stata segnalata tra i manifestanti e che i giovani hanno risposto lanciando pietre ai coloni israeliani che si sono posizionati dietro blocchi di cemento, usandoli come scudi.

Un portavoce della polizia israeliana non era immediatamente disponibile per commentare.

Molti attivisti e gruppi per i diritti dei palestinesi hanno accusato Israele di promuovere una “cultura dell’impunità” per coloni e soldati israeliani che commettono atti violenti contro i palestinesi.

Tra 500.000 e 600.000 israeliani vivono in insediamenti esclusivamente ebraici in Gerusalemme est occupata e nella Cisgiordania in violazione del diritto internazionale, con l’annuncio di ulteriore espansione degli insediamenti, il che scatena la condanna della comunità internazionale.

Secondo l’Ufficio delle Nazioni Unite per il Coordinamento degli Affari Umanitari (OCHA), nel periodo 2016 sono stati segnalati 107 casi di colonizzatori contro i palestinesi e le loro proprietà in Cisgiordania occupata e Gerusalemme Est.

This entry was posted in info and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *