Tre militari israeliani e un palestinese uccisi in un attacco armato

http://imemc.org/

26 SET 9:43 AM
Aggiornato: Nella colonia israeliana di Har Adar martedì mattina, un presunto militante  ha aperto il fuoco su un gruppo della polizia di frontiera israeliana e guardie di sicurezza armate, uccidendone tre e ferendo un quarto.

YousefOthman

L’attaccante è stato poi colpito e ucciso dalle altre guardie israeliane di frontiera all’ingresso della colonia dell’ insediamento.

Il palestinese è stato poi identificato come Nimir Mahmoud Jamal, 37 anni, padre di quattro figli, dal villaggio di Beit Surik, a nordovest di Gerusalemme.

Il sergente del personale Solomon Gabrieh

Israel Ynet News ha riferito che i tre israeliani sono membri delle “Forze di Sicurezza israeliane, un poliziotto e due guardie di sicurezza civili”.

Due di essi furono poi identificati come il sergente del personale Solomon Gabrieh, 20 anni dalla città di Be’er Yaakov e una guardia di sicurezza identificata come Yousef Othman da Abu Ghosh, a nordovest di Gerusalemme.

Il quotidiano israeliano Haaretz ha affermato che anche il coordinatore della sicurezza di Har Adar ha subito gravi lesioni.

Secondo le fonti israeliane, il colpevole è arrivato con un gruppo di operai palestinesi all’entrata posteriore della colonia all’inizio della mattina.
Yousef Othman
Quando è stato fermato dalla polizia di frontiera, ha tirato fuori una pistola che aveva nascosto sotto la camicia e ha cominciato a sparare, uccidendo i tre.

Il rappresentante dell’ala armata del partito Hamas, le brigate al-Qassam, ha rilasciato una dichiarazione a sostegno dell’attacco, affermando che “l’attacco nell’area di Gerusalemme è un nuovo capitolo dell’Intifada di Al-Quds che dimostra che tutti i tentativi di Judaizzare la città non cambieranno il fatto che Gerusalemme è una città araba e islamica “.

Va notato che la colonia dell’ insediamento di Har Adar è una colonia esclusivamente ebraica costruita su terreni illegalmente sequestrati dal villaggio palestinese di Beit Surik, da dove proveniva il presunto attaccante.

Nelle notizie dell’incidente su diversi siti di notizie israeliane, racconti diversi sono stati pubblicati in inglese e in ebraico.

Gli uccisi sono stati identificati come “israeliani” nella versione inglese della storia, mentre nella versione ebraica i titoli hanno reso chiaro che erano guardie armate.

Più tardi, alcune agenzie hanno cambiato l’identificazione degli israeliani uccisi, definendoli come due ufficiali di sicurezza e un poliziotto di frontiera o come “tre membri delle forze di sicurezza”.

This entry was posted in info and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *