Rilasciato Fawzi Al Junaidi

28 dicembre 2017 | International Solidarity Movement, al-Khalil team | al-Khalil, Hebron,  Palestina occupata
Il International Solidarity Movement ha visitato la casa della famiglia di Fawzi Al Junaidi che è stato rilasciato dopo che la sua famiglia ha pagato una cauzione di 10.000 shekel il Mercoledì. Fawzi è tornato alla sua casa dopo un controllo all’ospedale. La foto iconica di un Fawzi malmenato scortato da 30 soldati israeliani dopo il suo arresto è diventata virale, attirando l’attenzione sulla forza eccessiva spesso usata dall’esercito israeliano.

Foto di [Wisam Hashlamoun / Anadolu Agency / Getty Images]

Il giovane palestinese è stato picchiato così duramente che una delle sue costole si è spostata di 3 cm fuori posizione dopo essere stata ripetutamente colpita da un fucile almeno quattro volte. Nonostante le sue ovvie sofferenze, è rimasto confinato, seduto sul pavimento di cemento per quattro ore ed è stato portato in ospedale solo 4 giorni dopo il suo arresto su ordine di un giudice. Fawzi ha anche riferito di aver avuto gettata acqua congelata sulle sue gambe e poi avuto colpi sulle gambe mentre era sotto custodia dopo il suo arresto. Durante i procedimenti del tribunale militare, quattro soldati hanno inizialmente dichiarato di aver visto Fawzi tirare sassi, ma tre soldati hanno ritirato le loro dichiarazioni, lasciando poi un soldato solo che sosteneva di averlo visto lanciare una pietra. Fawzi, che sostiene di essere stato fuori a fare la spesa di generi alimentari per la famiglia, sostiene di essere innocente ma è stato tenuto in custodia sulla testimonianza di un soldato.
Fawzi ha dato molte interviste seduto su un divano con sua nonna quel giorno circondato da famigliari. Sfortunatamente, il processo del tribunale militare continuerà a perturbare la vita di Fawzi e della famiglia Al Junaidi, in quanto si troveranno ad affrontare ulteriori udienze nel prossimo futuro. Fawzi al-Junaidi soffre per una spalla slogata dopo il suo periodo di detenzione israeliana.

Ci sono 6.000 palestinesi detenuti nelle carceri di occupazione israeliane tra cui 250 minori di età inferiore ai sedici anni che sono stati tutti condannati in un sistema giudiziario militare dove i pubblici ministeri non sono tenuti a provare le accuse contro di loro.
Video dell’arresto di Fawzi: https://www.youtube.com/watch?v=_kWSEQcKukE

This entry was posted in info and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *