I palestinesi sostengono la giornata internazionale dei prigionieri 

17/04/2018 International Solidarity Movement Al Khalil | Hebron
La manifestazione di oggi è stata tenuta dal club dei prigionieri palestinesi, dalle fazioni politiche e dalla società civile palestinese ma erano presenti anche familiari di detenuti palestinesi e internazionali. I palestinesi hanno marciato dallo stadio di Al Khalil, da Hebron a piazza Ibn Rushd. Lo scopo della protesta era di sostenere ed evidenziare i prigionieri palestinesi nella giornata internazionale dei prigionieri palestinesi.

I manifestanti palestinesi sfilano dallo stadio a Ibn Rushd Square

Hisham Sharabati del comitato di difesa di Hebron presente alla manifestazione ha dichiarato:
“Vogliamo liberare tutti i prigionieri palestinesi, e    fino ad allora vogliamo condizioni umane dignitose per i detenuti. I detenuti sotto detenzione amministrativa sono chiaramente sotto detenzione arbitraria “.
“Tutti i prigionieri non sono terroristi come piace dire a Israele, sono combattenti per la libertà che stanno lavorando per la liberazione della loro gente e della loro terra. La legge internazionale garantisce il diritto degli occupati di resistere all’occupante. ”

I palestinesi si riuniscono a Ibn Rushd Square per ascoltare discorsi a sostegno dei prigionieri palestinesi

Statistiche dei prigionieri palestinesi
Ci sono 500 detenuti amministrativi che stanno boicottando il sistema legale israeliano.
6.500 prigionieri palestinesi detenuti nelle carceri israeliane
350 bambini prigionieri palestinesi
6 parlamentari palestinesi
20 Prigionieri hanno trascorso 20 anni in prigione
25 hanno trascorso più di 25 anni in prigione
700 prigionieri palestinesi hanno bisogno di cure mediche o cure urgenti, poiché Israele non fornisce cure mediche sufficienti ai detenuti.
64 detenute donne tra cui anche minorenni.

I palestinesi tengono cartelli di prigionieri palestinesi a Ibn Rushd Square



I palestinesi tengono cartelli di prigionieri palestinesi a Ibn Rushd Square
Un palestinese che ha parlato alla manifestazione ha detto: “La battaglia per la libertà dei detenuti palestinesi non è solo una battaglia contro l’occupazione israeliana, ma è anche una lotta contro le potenze imperialiste, compresi gli Stati Uniti d’America, che stanno attualmente facendo pressioni sull’Autorità palestinese per tagliare i fondi per i prigionieri palestinesi e le loro famiglie “.

 

Familiari di prigionieri palestinesi

This entry was posted in info, prigionieri and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *