Coloni israeliani attaccano famiglie palestinesi, tentando di conquistare case a Hebron

http://www.maannews.com/Content.aspx?id=780051
21 aprile 2018 10:14 P.M. (
HEBRON (Ma’an) – Un gruppo di coloni israeliani ha attaccato una famiglia palestinese e ha tentato di occupare due case nella città sudoccidentale di Hebron, nella West Bank.
L’attivista locale Aref Jaber ha detto a Ma’an che un gruppo di coloni israeliani “ha attaccato” due case nella città vecchia e ha tentato di prenderle, chiedendo alle famiglie di lasciare le loro case.


Le case appartenevano alle famiglie Jaber e Kfeisheh.
Jaber ha aggiunto che lo stesso gruppo di coloni aveva in precedenza preso possesso di una casa appartenente alla famiglia al-Zaatari, vicino alla moschea Ibrahimi nella città vecchia.
“Queste continue minacce da parte dei coloni israeliani hanno lo scopo di terrorizzare le famiglie palestinesi per costringerli a lasciare le loro case”.
Situata nel centro di Hebron – una delle più grandi città della West Bank occupata – la Città Vecchia era divisa in aree controllate da palestinesi e israeliani, conosciute come H1 e H2, dopo il massacro della Moschea di Ibrahimi.
Circa 6.500 palestinesi e 800 coloni israeliani notoriamente aggressivi vivono nella città vecchia di Hebron, secondo un rapporto del 2016 della ONG dei diritti legali BADIL.
I residenti palestinesi della Città Vecchia affrontano quotidianamente una grande presenza militare israeliana, con almeno 32 posti di blocco permanenti o parziali allestiti agli ingressi di molte strade.
Inoltre, i palestinesi non sono autorizzati a guidare sulla via al-Shuhada, sono state chiuse le loro case e i negozi per la strada, e in alcune zone della città vecchia non è permesso camminare su certe strade.
Nel frattempo, i coloni israeliani si muovono liberamente per strada, guidano automobili e imbracciano tranquillamente mitragliatrici.

This entry was posted in info and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *