Israele ha raccolto 100.000 shekel in multe da bambini palestinesi a maggio

http\\imemc.org

03 GIUGNO

Il comitato dei detenuti palestinesi ha riferito che i tribunali israeliani hanno raccolto, a maggio, oltre 100.000 shekel per cauzione e multe, imposti ai minori palestinesi detenuti, detenuti nella prigione di Ofer, vicino a Ramallah, nella Cisgiordania centrale.

In un rapporto pubblicato domenica mattina, il comitato ha diciarato che i soldati hanno rapito dodici bambini a marzo e li hanno mandati nella sezione per bambini della prigione di  Ofer .

Ha aggiunto che dodici dei bambini sono stati fatti prigionieri durante violente invasioni dell’esercito israeliano e perquisizioni nelle case, mentre diciotto sono stati presi dalle strade, uno dopo averlo fermato a un posto di blocco militare, e uno è stato rapito perché entrava a Gerusalemme senza permesso.

Il comitato ha anche dichiarato che due dei bambini detenuti sono stati feriti prima che i soldati li prendessero, e altri dieci furono ripetutamente picchiati dall’esercito, oltre a essere torturati durante l’interrogatorio.

37 dei bambini imprigionati sono già stati inviati ai tribunali militari e sono stati condannati a pene detentive che variano da tre a venti mesi di prigione.

Due bambini sono attualmente incarcerati in base a ordini di detenzione amministrativa arbitraria, senza accuse né processo.

Il Comitato ha dichiarato che i tribunali hanno imposto multe per almeno 100.000 shekel, punendo i bambini imprigionati e le loro famiglie.

Ha aggiunto che, mentre i palestinesi continuano a subire il deterioramento delle condizioni finanziarie nei territori occupati, le multe eccessive sono diventate un’altra forma di abuso e di ricatto, mettendo le famiglie colpite in gravi restrizioni e disagi.

This entry was posted in info and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *