Le forze israeliane sigillano la porta d’ingresso di una casa palestinese di Hebron, trattenendo la famiglia al suo interno

https://www.maannews.com/Content.aspx?id=780222
7 GIUGNO 2018 1:32 P.M. (AGGIORNATO: 8 GIUGNO 2018 5:28 P.M.)

 

Un soldato israeliano fa la guardia mentre altri controllano tre palestinesi il 21 marzo 2017, nella città vecchia di Hebron (File)

HEBRON (Ma’an) – Una famiglia palestinese è stata intrappolata all’interno della loro casa e costretta a uscire attraverso una finestra rotta dopo che le forze israeliane hanno saldato la loro porta anteriore e temporaneamente li hanno trattenuti all’interno della loro casa nel quartiere di Hebron giovedi mattina.
L’incidente è avvenuto sulla strada al-Shuhada nella città vecchia di Hebron, una delle vie più pesantemente militarizzate nella West Bank occupata.
Samer Yusri Zahida ha detto a Ma’an che le forze israeliane hanno fatto irruzione nella casa di suo fratello alle 8 di giovedì, costringendo lui e gli altri tre membri della sua famiglia in una stanza della casa.
Dopo aver detenuto la famiglia per un breve periodo di tempo, le forze israeliane hanno rotto una delle finestre della casa e sono usciti attraverso di essa, presumibilmente dicendo alla famiglia che se vogliono uscire di casa devono anche loro uscire dalla finestra. Le forze israeliane hanno quindi sigillato la porta d’ingresso della casa della famiglia.

Porta d’ingresso della casa di famiglia Zahida

Zahida ha fatto notare che la finestra rotta non conduceva alla strada principale, ma alla casa del vicino.
Il coordinatore dell’Associazione dei difensori dei diritti umani di Hebron, Imad Abu Shamsieh, ha detto a Ma’an che le forze israeliane stanno cercando di fare pressioni sulla famiglia da quando sono rientrati nella casa due settimane fa, in quello che, ha detto, è  un “tentativo di svuotare Shuhada street di tutti i residenti palestinesi per fornire ai coloni israeliani  nuove residenze “.
I residenti palestinesi della città vecchia di Hebron affrontano quotidianamente una grande presenza militare israeliana, con almeno 20 posti di blocco allestiti agli ingressi di molte strade, nonché l’ingresso della stessa moschea Ibrahimi.
Inoltre, i palestinesi non sono autorizzati a guidare su via al-Shuhada, hanno chiuso le loro case e i negozi per la strada, e in alcune zone della città vecchia non è permesso camminare su certe strade.
Nel frattempo, circa 800 coloni israeliani notoriamente violenti a Hebron si muovono liberamente per strada, guidano automobili e trasportano mitragliatrici.

This entry was posted in info and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *