Due palestinesi, tra cui un quattordicenne, uccisi dalle forze israeliane a Gaza

https://www.haaretz.com/middle-east-news/palestinians/13-year-old-boy-shot-dead-by-israeli-forces-in-gaza-palestinians-repo-1.6221977
310 feriti in scontri vicino al confine tra Israele e Gaza, riferiscono fonti palestinesi, tra cui 133 portati agli ospedali

29 giugno 2018 21:19

Due palestinesi, tra cui un ragazzo palestinese di 14 anni, sono stati uccisi a Gaza oggi, venerdì dal fuoco israeliano nei pressi della città di Khan Yunis, secondo i funzionari palestinesi. Il ragazzo, identificato come Yasser Abu Anja, ha ceduto alle sue ferite dopo essere stato portato all’ospedale europeo nel sud di Gaza.

Scontri tra Palestinesi e esercito israeliano, oggi, frontiera di Gaza, Eliyahu Hershkovitz

L’altro ucciso il 24enne Mohammad al-Khamaida, palestinese, è stato gravemente ferito dopo essere stato colpito da proiettili veri e successivamente ha ceduto alle sue ferite.

Mohammad al-Khamaida, 24 anni, è stato ucciso durante le proteste al confine di Gaza, venerdì 29 giugno 2018

I palestinesi hanno riferito di 310 feriti da inalazione  di gas lacrimogeni negli scontri vicino al confine tra Israele e Gaza, 133 dei quali sono stati portati negli ospedali. Tre delle vittime sarebbero gravemente ferite.

Oggi, i palestinesi hanno abbattuto un drone dell’esercito israeliano che filmava le proteste al confine. Nel frattempo, i pompieri in Israele stanno lavorando per spegnere 15 incendi causati dagli aquiloni incendiari lanciati dalla Striscia.

Un incendio nella zona di Nahal Oz, vicino al confine con Gaza, venerdì 29 giugno 2018

Il portavoce di Hamas, Abdef-Latif Qanou, ha dichiarato: “Le marce del ritorno continueranno senza sosta e senza esitazione, usando tutti i mezzi non violenti, fino a quando l’assedio di Gaza non sarà rimosso”.
“Le manifestazioni di oggi hanno mostrato l’unità del popolo palestinese e la loro opposizione al cosiddetto accordo del secolo”, ha aggiunto.

Jack Khoury
Corrispondente di Haaretz

This entry was posted in gaza, info. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *