Video: attivisti solidali con Gaza, vengono arrestati dall’esercito e dalla polizia israeliani

https://palsolidarity.org/2018/08/video-activists-stand-in-solidarity-with-gaza-are-arrested-by-israeli-military-and-police/
4 agosto 2018 | Vicino alla recinzione di Gaza

Manifestanti israeliani e internazionali hanno manifestato vicino alla recinzione di Gaza in solidarietà con The Great Return March
Venerdì 3 agosto, “Return”, un gruppo di attivisti anti-sionisti israeliani e internazionali, compresi gli attivisti di International Solidarity Movement, hanno protestato sul lato est del recinto di Gaza in solidarietà con la Grande Marcia del Ritorno.

Hanno alzato la bandiera palestinese in modo che i manifestanti nell’assediata Gaza potessero vederlo. Portavano anche uno stendardo in arabo con la scritta “Gli ebrei per il ritorno”. I dimostranti israeliani e internazionali sono stati aggrediti e arrestati dall’esercito e dalla polizia israeliani. Ore dopo sono stati rilasciati dalla stazione di polizia di Netivot.


Allo stesso tempo, un manifestante palestinese sarebbe stato ucciso dall’esercito israeliano e 220 feriti, molti da munizioni vere. Secondo i funzionari della sanità di Gaza, questo porta il numero di manifestanti uccisi ad almeno 153 e feriti a più di 16.000 da quando le proteste settimanali sono iniziate il 30 marzo.
“Oggi siamo stati picchiati e maltrattati dalle forze armate israeliane, ma non è nulla in confronto alla violenza che gli abitanti di Gaza affrontano quotidianamente”, ha detto Omer alla sua liberazione dalla polizia. “Continueremo a fare tutto il possibile per sovvertire questo assedio violento e orribile e lavorare per la giustizia”.

This entry was posted in gaza, info and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *