Soldati israeliani feriscono un palestinese e ne sequestrano tre a Betlemme

6 settembre 2018 | http://imemc.org/article/israeli-soldiers-injure-one-palestinian-abduct-three-in-bethlehem/

Dozzine di soldati israeliani hanno invaso, giovedì all’alba, il campo profughi di Deheishe, a sud della città di Betlemme in West Bank, hanno sparato ad un palestinese e ne hanno rapiti altri due, oltre a sequestrarne un altro nel villaggio di Marah Rabah, a sud di Betlemme.

Fonti dei media a Deheishe hanno detto che i soldati hanno invaso con violenza il campo profughi, alla ricerca dei ragazzi, e hanno poi rapito Bassel Ibrahim Mizhir, 18 anni, e Ziad al-Masri, 24 anni. Hanno aggiunto che diversi giovani lanciavano pietre e bottiglie vuote contro le jeep militari corazzate, mentre i soldati sparavano raffiche di proiettili, proiettili di acciaio rivestiti di gomma e bombe di gas lacrimogeni.

 

Un palestinese è stato colpito da un proiettile alla gamba e molti altri hanno subito gli effetti dell’inalazione del gas lacrimogeno.

Inoltre, i soldati hanno invaso il villaggio di Marah Rabah, hanno perquisito le case e rapito Zeid Ahmad Sheikh, 22 anni, oltre a convocare suo padre per l’interrogatorio nella base militare di Etzion e nel centro di sicurezza, a sud di Betlemme.

This entry was posted in prigionieri and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *