Israele riduce la zona di pesca consentita a Gaza

6 ottobre 2018

https://www.maannews.com/Content.aspx?id=78136


BETLEMME (Ma’an) – Israele ha deciso, sabato, di ridurre temporaneamente la zona di pesca consentita al largo della Striscia di Gaza assediata per 6 giorni.
I siti di notizie in lingua ebraica hanno riferito che il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Lieberman, ha deciso di ridurre la zona nautica consentita per i pescatori di Gaza in risposta alle proteste di venerdì lungo i confini orientali di Gaza, durante le quali 3 palestinesi sono stati uccisi dalle forze israeliane.Lieberman non ha specificato la distanza a cui la zona di pesca consentita sarebbe stata ridotta.
Il ministro israeliano ha promesso una procedura più rigorosa se “interruzioni dell’ordine e violenza” continueranno a verificarsi alle frontiere.
A settembre, Israele aveva già minacciato la possibile riduzione della zona di pesca consentita a solo tre miglia nautiche – rispetto alle attuali sei, se le proteste fossero continuate.
Sabato, le forze navali israeliane avevano anche detenuto due pescatori di Gaza che si trovavano sulla costa nord della città di Gaza.

 

This entry was posted in gaza, info and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *