Ditta olandese che fornisce cani da attacco all’esercito israeliano risarcisce una vittima palestinese

8 ottobre 2018

https://electronicintifada.net/blogs/adri-nieuwhof/dutch-supplier-israeli-attack-dogs-compensates-palestinian-victim

Un cane utilizzato dai soldati israeliani per attaccare un palestinese che protesta contro l’esproprio dei suoi terreni nel villaggio di Kaur Qaddum, West Bank occupata, il 16 marzo 2012. La compagnia olandese Four Winds K9 ha fornito a Israele cani da oltre 20 anni. Immagini APA di Wagdi Eshtayah

Una compagnia olandese ha accettato di risarcire un palestinese che è stato gravemente ferito dai cani da attacco che ha fornito all’esercito israeliano. L’accordo è il risultato di una causa civile presentata da Hamzeh Abu Hashem contro Four Winds K9 e i suoi direttori a fine 2017. La compagnia ha accettato di pagare una somma non rivelata ad Abu Hashem per le sue cure, sebbene continui a negare la responsabilità legale perché è stato l’esercito israeliano ad addestrare i cani.

Four Winds K9 “si rammarica per l’incidente” e  per il danno, e considera il pagamento un “gesto di buone intenzioni”, secondo il quotidiano olandese NRC. Questa è “la prima volta che un’impresa olandese ha pagato per la violenza nei territori palestinesi occupati”, ha detto al giornale l’avvocato di Abu Hashem, Liesbeth Zegveld.

Un attacco efferato 

Il 23 dicembre 2014, Abu Hashem ha subito gravi ferite quando è stato attaccato da due cani dell’esercito israeliano. Ci sono stati scontri tra le forze di occupazione israeliane e gli abitanti del villaggio di Abu Hashem, Beit Ommar, in un’area in cui i giovani palestinesi hanno spesso protestato contro il sequestro delle terre del villaggio per fare spazio al vicino insediamento di Karmei Tzur.

Secondo il resoconto degli avvocati di Abu Hashem, i soldati israeliani sono arrivati ​​con due cani e li hanno scatenati sui giovani. I cani hanno inseguito Abu Hashem e lo hanno trascinato in un cortile tra due case. I cani hanno morso Abu Hashem più volte nelle gambe, braccia e spalle.

Parte dell’attacco è stata catturata in video e pubblicata dal gruppo israeliano per i diritti umani B’Tselem

Nel video, si sentono i soldati che scherniscono Abu Hashem mentre i cani lo mordono e lui urla per il dolore. Dopo aver visto il video, il regista di Four Winds K9 Tonny Boeijen ha confermato a NRC, nel 2015, che i cani sono stati forniti dalla sua compagnia.

Responsabilità di impresa 

Four Winds K9 ha fornito all’esercito israeliano dozzine di cani addestrati ad attaccare i civili per più di 20 anni. Tali cani “sono usati intenzionalmente dalle forze di occupazione israeliane per terrorizzare e mordere i civili palestinesi, specialmente durante le proteste e le incursioni notturne”, ha scritto ai ministri olandesi nel 2015 Shawan Jabarin, direttore del gruppo per i diritti umani Al-Haq. Gli attacchi del cane violano gli obblighi di Israele ai sensi della Quarta Convenzione di Ginevra per proteggere i civili nel territorio occupato, hanno sostenuto durante la causa gli avvocati di Abu Hashem, Liesbeth Zegveld e Lisa Komp dello studio legale per i diritti umani Prakken d’Oliveira.

La compagnia sapeva o avrebbe dovuto sapere che l’esercito israeliano scatenava regolarmente i suoi cani contro i civili palestinesi in Cisgiordania.  Four Winds K9 ha il “obbligo di assistenza indipendente” di garantire che di non contribuire a ferire i civili palestinesi, incluso Abu Hashem, sostiene la causa. Ecco perché è stato chiesto il risarcimento dei danni per Abu Hashem.

Gli avvocati hanno anche chiesto che alla ditta olandese fosse vietato fornire cani all’esercito israeliano. Ma l’accordo tra Abu Hashem e Four Winds K9 implica che nessun tribunale deciderà su tale richiesta. Nel giugno 2016, Four Winds K9 ha annunciato che non forniva più a Israele “cani che mordono”, ma solo a seguire i segugi. Ma secondo una dichiarazione della compagnia inviata a The Electronic Intifada questa settimana, Four Winds K9 continua a vendere cuccioli non addestrati all’esercito israeliano.

“Questi cuccioli sono venduti all’IDF e addestrati da loro”, afferma la compagnia. Non vi è quindi alcuna garanzia che i cani forniti da Four Winds K9 non saranno utilizzati in futuro per terrorizzare i palestinesi.

This entry was posted in info and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Ditta olandese che fornisce cani da attacco all’esercito israeliano risarcisce una vittima palestinese

  1. Claudio says:

    Lo stesso come in Sudafrica durante l’apartheid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *