Attivisti israeliani e internazionali si uniscono ai manifestanti di  Gaza  per la Grande Marcia

Gaza, Reports 13 ottobre 2018

10 ottobre 2018 | Wafa Aludini, International Solidarity Movement | Gaza, Palestina occupata 

La mattina del 10 ottobre 2018, dieci attivisti di tutto il mondo hanno trasmesso messaggi di supporto alla Grande Marcia del Ritorno nella Striscia di Gaza orientale via Skype, come parte di un “rally virtuale” dal titolo “Words Over Walls”.


Gli oratori provengono da paesi diversi come Stati Uniti, Regno Unito, Brasile, Sudafrica e Norvegia. Hanno incluso gli autori Mike Peled, Denny Cormier, Robert Martin, Mike Farah e Peter Cohen e la volontaria di International Solidarity Movement Kristin Foss. I partecipanti hanno espresso la loro solidarietà con i Marciatori, le loro tattiche e i loro obiettivi. Il musicista e compositore Mike Farah ha poi cantato una canzone originale sul Right of Return dei palestinesi.
“Tutte le persone di coscienza, tutte le persone che hanno un cuore, a prescindere dalla nazionalità o dalla religione, devono stare con il popolo coraggioso di Gaza e sostenere la loro richiesta di essere liberi e di tornare alla loro terra e alle loro case in Palestina. L’assedio su Gaza deve essere rotto e le mura della prigione che circondano Gaza devono cadere. La Palestina deve essere libera “, ha detto l’autore Mike Peled.
“[Sono] solo un uomo australiano che voleva vedere la verità, così sono andato in Palestina e sono rimasto colpito dal palese abuso sui palestinesi da parte di Israele e dall’amore e dall’accoglienza del popolo palestinese”, ha detto l’attivista Robert Martin: ” Tutto ciò che avevo letto era sbagliato, i media avevano mentito e io ero imbarazzato per averci creduto”.
Inoltre, un gruppo di israeliani anti-sionisti si è avvicinato alla recinzione per mostrare solidarietà alla Grande Marcia del Ritorno. Si sono incontrati e hanno parlato con attivisti palestinesi, ma sono stati separati dalla recinzione d’assedio israeliana e dalle forze di occupazione israeliane, che li hanno costretti ad andarsene.
Il Palestinian Media Youth Group, noto anche come “16th October Group”, desidera ringraziare tutti i relatori e spera di vederli presto in una Palestina libera. Il 16 ottobre è un gruppo giovanile di Gaza che lavora con gli internazionali per rivelare ciò che sta accadendo nella Palestina occupata e per denunciare la brutalità dell’occupazione.


This entry was posted in gaza, info and tagged , , . Bookmark the permalink.

One Response to Attivisti israeliani e internazionali si uniscono ai manifestanti di  Gaza  per la Grande Marcia

  1. Angelo says:

    Thank you for living, stay alive, stay free in your spirit. The best of Italy, Vittorio Arrigoni Nation, in with you

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *