Israele approva un finanziamento di 6 milioni di dollari per l’espansione degli insediamenti nella città di Hebron

14 ottobre 2018

https://www.maannews.com/Content.aspx?id=781458GERUSALEMME (Ma’an) – Il governo israeliano ha approvato, domenica, 22 milioni di shekel (6,1 milioni di dollari) in finanziamenti governativi per espandere un insediamento israeliano illegale all’interno della città sudoccidentale di Hebron, nella West Bank.
Secondo le notizie in lingua ebraica, le nuove unità abitative, che saranno costruite nel sito di un’ex base dell’esercito israeliano, sono state precedentemente approvate dall’amministrazione civile israeliana.
Fonti hanno confermato che l’approvazione del governo israeliano fornisce i finanziamenti necessari per la costruzione del nuovo quartiere israeliano, che comprende 31 unità abitative, asili e parchi pubblici.Il progetto, che ridurrà la zona militare nella zona, sarà finanziato da un certo numero di ministeri del governo, compresi 2,8 milioni di shekel (772,584 dollari) del ministero della Difesa. Altri ministeri che forniscono finanziamenti includono il Ministero della Scienza, della Tecnologia e dello Spazio, il Ministero per la Protezione Ambientale e i ministeri dell’uguaglianza sociale, della giustizia e dell’istruzione.
Inoltre, alcuni dei fondi provengono dall budget del 2018.

Le nuove unità abitative approvate sono il primo progetto di espansione degli insediamenti israeliani illegali a Hebron dopo oltre un decennio.
Circa 800 coloni israeliani, notoriamente aggressivi, vivono ad Hebron sotto la protezione dell’esercito israeliano nella città vecchia, circondati da oltre 30.000 palestinesi.
Situata nel centro di Hebron – una delle più grandi città della West Bank occupata – la Città Vecchia era divisa in aree controllate palestinesi e israeliane, conosciute come H1 e H2, dopo il massacro della Moschea di Ibrahimi.
Nel frattempo, l’espansione degli insediamenti israeliani è stata ritenuta un ostacolo principale al processo di pace israelo-palestinese.
L’osservatore israeliano per i diritti umani Peace Now ha dichiarato in una dichiarazione: “Se il governo israeliano è interessato alla pace, deve fermare immediatamente l’espansione degli insediamenti. Altrimenti, deve rivelare le sue vere intenzioni e affrontare le conseguenze. ”

Secondo Peace Now, nell’anno e mezzo da quando il presidente Trump è entrato in carica, sono state approvate circa 14.454 unità in Cisgiordania, ovvero più di tre volte l’importo approvato nell’anno e mezzo prima della sua inaugurazione (4.476 unità) .
“Il governo Netanyahu sta chiaramente continuando a sfruttare la carta bianca che l’amministrazione Trump ha dato per distruggere le possibilità di pace”, ha affermato Peace Now.
I circa 196 insediamenti israeliani riconosciuti dal governo sparsi per il territorio palestinese sono tutti considerati illegali secondo il diritto internazionale.

This entry was posted in info and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *