Otto palestinesi nel sud di Gaza feriti dall’esercito 

http://imemc.org/article/army-injures-eight-palestinians-in-southern-gaza/

25 ottobre 2018
I soldati israeliani hanno sparato, mercoledì sera, a otto giovani palestinesi che manifestavano ad est di Rafah, nella parte meridionale della Striscia di Gaza, secondo quanto riferito dal dott. Ashraf al-Qedra, portavoce del ministero della Sanità a Gaza.

Gli otto palestinesi feriti sono stati portati di corsa all’ospedale Abu Yousef an-Najjar di Rafah.

Dozzine di giovani palestinesi hanno anche bruciato gomme e lanciato petardi verso le postazioni dei cecchini israeliani attraverso la recinzione perimetrale, mentre molti altri  usavano puntatori laser diretti verso i cecchini.

Nelle notizie correlate, l’esercito ha sparato due missili su un posto di osservazione, utilizzato dalle Brigate Al-Qassam, l’ala armata di Hamas, a est di Rafah, causando danni.

I missili hanno colpito  mentre diverse fazioni palestinesi si incontravano con funzionari dell’intelligence egiziana, in visita a Gaza, per discutere degli sforzi di raggiungere la calma lungo il confine, oltre alle preoccupazioni sule urgenti condizioni di vita devastanti nella regione costiera.

Dal 30 marzo, i rifugiati palestinesi nella Striscia di Gaza – tra cui famiglie, donne e bambini – si sono radunati lungo il confine israeliano per evidenziare la loro espropriazione nel 1948 e protestare contro la crescente catastrofe umanitaria.

Le forze israeliane hanno ucciso circa 205 persone e ferito 22.000 manifestanti, tra cui donne, bambini, disabili, medici e giornalisti, dall’inizio della Grande Marcia del Ritorno sulla Terra Palestinese. Molti sono stati colpiti alle spalle. Vai qui per imparare i dettagli di ogni morte.

This entry was posted in info and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *