Gazawi soccombe alle ferite subite per i proiettili israeliani

https://www.maannews.com/Content.aspx?id=781690
4 Novembre 2018 
BETHLEHEM (Ma’an) – Un palestinese, domenica, è morto per le ferite che aveva subito il giorno prima dopo essere stato colpito e ferito gravemente da proiettili israeliani lungo i confini della Striscia di Gaza assediata.


Fonti mediche presso il Centro medico di Soroka hanno confermato che il palestinese è morto a causa di una sparatoria e di gravi ferite da parte delle forze israeliane.
L’esercito israeliano ha rilasciato una dichiarazione, sabato scorso, in merito all’incidente e ha detto che il palestinese è stato colpito e ferito dopo aver presumibilmente passato la barriera di sicurezza con Israele.
L’identità del palestinese è rimasta sconosciuta.
CITTÀ DI GAZA (Ma’an) – (qualche ora prima) Un palestinese è stato ferito a colpi di arma da fuoco e ferito gravemente, dopo aver presumibilmente attraversato la barriera di sicurezza con Israele lungo i confini della Striscia di Gaza assediata.
La dichiarazione ha aggiunto che il palestinese, la cui identità è rimasta sconosciuta, è stato trasferito al Soroka Medical Center, nel Negev, nel sud di Israele, per ricevere le necessarie cure mediche.
Le sue ferite sono state segnalate come critiche.
I palestinesi continuano a organizzare proteste lungo i confini orientali di Gaza, come parte delle proteste per “La grande marcia del ritorno”, che sono state lanciate da migliaia di civili palestinesi a Gaza – che subisce un assedio israeliano durato un decennio – che si tengono ai confini per chiedere il loro diritto al ritorno come rifugiati nelle loro terre d’origine, ora nell’attuale Israele.

This entry was posted in gaza, info and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *