I coloni israeliani attaccano proprietà e veicoli palestinesi a Nablus

https://maannews.com/Content.aspx?id=782170&fbclid=IwAR3DCcJsSSpcQDO4XStjDJ5dExTS87A2OhLyH0vfBFiSICrcC01Zj5YUJ6o
26 Dicembre 2018

NABLUS (Ma’an) – Coloni israeliani hanno attaccato le proprietà palestineseinel villaggio di Burqa, nella zona occupata a nord della città di Nablus, in Cisgiordania.
Ghassan Daghlas, un funzionario che controlla le attività di insediamento nel nord della Cisgiordania, ha detto che i coloni israeliani hanno lanciato pietre contro i veicoli palestinesi che passavano.
Le finestre dei veicoli sono state danneggiate, non sono stati segnalati feriti.
I coloni israeliani hanno anche danneggiato i segnali stradali, sradicato alberi e distrutto la porta di una farmacia locale.
Molti attivisti palestinesi e gruppi per i diritti umani hanno accusato Israele di promuovere una “cultura dell’impunità” per gli israeliani che commettono atti violenti contro i palestinesi.
Meglio conosciuti come attacchi “cartellini dei prezzi”, i coloni israeliani estremisti usano violenti atti di distruzione sui palestinesi e le loro proprietà per dimostrare la loro opposizione alle restrizioni israeliane sugli insediamenti e sui loro avamposti nella Cisgiordania occupata.

This entry was posted in info and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *