Le forze israeliane sopprimono la marcia settimanale di Bilin

28 dicembre 2018

https://www.maannews.com/Content.aspx?id=782183

RAMALLAH (Ma’an) – Le forze israeliane hanno represso la marcia settimanale di Bilin, a ovest di Ramallah, nel centro della West Bank occupata, venerdì pomeriggio.
Le forze israeliane hanno sparato bombe di gas lacrimogeno e granate stordenti per reprimere i manifestanti ed hanno filmato e inseguito i manifestanti all’interno del villaggio.

La marcia è stata richiesta dal comitato locale della resistenza popolare ed è cominciata dopo le preghiere del venerdì nella moschea del villaggio; gli abitanti del posto e gli attivisti pacifisti internazionali e israeliani hanno preso parte alla marcia.

I manifestanti hanno sventolato bandiere palestinesi e ripetuto slogan che chiedono l’unità palestinese e di resistenza all’occupazione israeliana, e che richiedono il rilascio di tutti i prigionieri palestinesi e i profughi, perché possano tornare alle loro case, da cui sono stati cacciati.

Bilin è uno dei villaggi palestinesi più attivi nell’opposizione pacifica organizzata contro le politiche israeliane, contro le quali i residenti hanno protestato ogni venerdì per 12 anni consecutivi, e spesso hanno subito gli effetti dei gas lacrimogeni, proiettili di gomma rivestiti di gomma e granate stordenti da parte delle forze israeliane.

This entry was posted in info and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *