Israele porta avanti piani per quasi 2.200 case di coloni

https://www.aljazeera.com/news/2018/12/israel-advances-plans-2200-settler-homes-181226160425389.html?fbclid=IwAR2XvoBq5dvBMfNLQB2Ra0vxnq3w13c_L3r-SKdOLeljbIM06DQxZsL4Gus
Sono le prime approvazioni di questo tipo, da quando i sondaggi veloci sono stati consultati all’inizio di questa settimana, dopo che la coalizione di governo è crollata.
26 dic 2018

Gli insediamenti nei territori palestinesi occupati svolgono un ruolo importante nella politica israeliana di destra [Ammar Awad / Reuters]


Le autorità israeliane hanno avanzato piani per circa 2.200 case di insediamento nella Cisgiordania occupata, come riferiscono una ONG e i media israeliani.

Un comitato del ministero della difesa con la responsabilità di tali progetti, martedì e mercoledì, ha approvato i piani, ha detto in una nota un osservatore di  Peace Now.

Ha detto che 1.159 unità abitative hanno ricevuto le approvazioni finali subito prima che i permessi di costruzione possano essere rilasciati, mentre 1.032 erano ancora in una fase precedente.

Il sito web del Times of Israel riporta anche lo sviluppo, affermando che in totale 2.191 case di insediamento dovrebbero essere iniziate questa settimana.

Sono le prime approvazioni di questo tipo, dal momento che i sondaggi istantanei sono stati convocati all’inizio di questa settimana, dopo il collasso del governo di destra guidato dal primo ministro Benjamin Netanyahu.

 

Lunedi, Netanyahu ha accettato di sciogliere il parlamento e chiedere elezioni anticipate il 9 aprile.

Netanyahu incontra i capi dei coloni

Gli insediamenti, che svolgono un ruolo importante nella politica israeliana di destra, sono aumentati sotto Netanyahu. Mercoledì scorso ha incontrato i leader dei coloni a Gerusalemme.

“Vedremo un tentativo da parte della sinistra di rovesciare la nostra regola con l’aiuto dei media e di altri”, ha detto, parlando delle elezioni.

“Non possono avere successo, perché se lo fanno – ciò rappresenterà un chiaro pericolo per il movimento degli insediamenti”.

Gli insediamenti israeliani sono stati a lungo considerati un importante ostacolo per uno stato palestinese vitale.

Sono considerati una violazione del diritto internazionale e grandi ostacoli per gli sforzi di pace in quanto sono costruiti sulla terra che i leader palestinesi vogliono per il loro stato futuro inclusa Gerusalemme Est occupata.

Più di 400.000 israeliani vivono negli insediamenti in Cisgiordania, che variano in dimensioni da piccoli villaggi a grandi città. Altre 200.000 vivono in insediamenti a Gerusalemme est.

Ci sono circa 400 insediamenti nei territori palestinesi occupati da Israele nella guerra del 1967, costruiti con o senza l’approvazione del governo.

This entry was posted in info and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *