Israele ha attuato 53 progetti di insediamento in Cisgiordania ad aprile

3 maggio 2019

https://www.maannews.com/Content.aspx?id=783361

GERUSALEMME (Ma’an) – Il Centro di Gerusalemme per lo studio degli affari israeliani ha documentato 53 progetti di insediamento attuati da Israele nella Cisgiordania occupata, inclusa Gerusalemme Est, nel mese di aprile.
Il rapporto del centro, che è stato pubblicato giovedì, ha affermato che i progetti e le attività di insediamento israeliano includono la confisca dei terreni palestinesi, l’invio di avvisi di demolizione alle strutture palestinesi e l’effettiva demolizione di decine di insediamenti residenziali e commerciali, nonché la costruzione di migliaia di unità abitative insediate negli insediamenti in Cisgiordania.Secondo il rapporto, le misure israeliane hanno colpito anche le strutture di proprietà degli arabi-israeliani come parte di una politica volta a sradicarle.
Il direttore del centro, Imad Abu Awad, ha detto che il processo di demolizione e di insediamento israeliano sta crescendo su base quasi mensile, il che suggerisce che il piano di occupazione israeliano mira a usarlo come politica per contrastare qualsiasi movimento palestinese.
Il rapporto ha aggiunto che Gerusalemme Est occupata rimane il primo obiettivo di queste misure: quasi il 50% degli ordini di demolizione sono stati emessi all’interno di Gerusalemme.
Il rapporto ha sottolineato che la costruzione di unità abitative illegali e di insediamenti israeliani è aumentata del 201% nel 2018 rispetto al 2017.
Il rapporto ha confermato che Israele ha costruito circa 1.800 unità di insediamento all’anno negli ultimi 10 anni prima del 2018, tuttavia, nel 2018, il numero è salito a 2.000 unità abitative.
Ha aggiunto che la cifra è destinata ad aumentare nel 2019 in vista dell’annuncio del cosiddetto “Deal of the Century” degli Stati Uniti e dell’ingresso dei partiti di destra nel neoeletto governo israeliano.

This entry was posted in info and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *