L’esercito ferisce molti manifestanti non-violenti a Ni’lin

29 giugno 2019

https://imemc.org/article/army-injures-many-nonviolent-protesters-in-nilin-2/

Dozzine di soldati israeliani hanno attaccato, venerdì, la processione settimanale nonviolenta contro il muro e le colonie, nel villaggio di Ni’lin, a ovest della città centro-occidentale di Ramallah, causando numerosi feriti.

Gli abitanti del posto, accompagnati da Israele e attivisti internazionali per la pace, hanno marciato dal centro del villaggio, dirigendosi verso i loro frutteti, isolati dal muro di annessione illegale e circondati dalle colonie.

Hanno protestato contro l’attuale occupazione illegale israeliana della Palestina, contro il  muro di annessione e le colonie, ed hanno marciato per condannare il cosiddetto “Deal of the Century”, ed il “Manama Workshop”, organizzato dagli Stati Uniti per annullare i legittimi diritti palestinesi di sovranità , liberazione e indipendenza, oltre a tutte le risoluzioni del Consiglio di sicurezza e delle Nazioni Unite.

I soldati hanno attaccato i manifestanti con una raffica di bombe di gas lacrimogeno e granate a concussione, causando molti casi di soffocamento da gas lacrimogeno.

Nelle notizie relative a questa, i soldati hanno attaccato la processione nonviolenta settimanale contro il muro e le colonie anche nel villaggio di Bil’in, a ovest di Ramallah, causando numerosi feriti ed incendi di diversi alberi di ulivo.

Inoltre, i soldati hanno attaccato la processione settimanale contro il muro e le colonie nella città di Kufur Qaddoum, a est della città settentrionale di Qalqilia, in Cisgiordania, ferendo dieci palestinesi, tra cui un giornalista.

Venerdì sera, i soldati hanno rapito un bambino, identificato come Abdul-Rahim Raja’e Sha’rawi, 14 anni, nell’area di Bab az-Zawiya, nel centro della città di Hebron, nel sud della West Bank.

This entry was posted in info and tagged , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *