Israele nasconde i documenti sui crimini contro i palestinesi durante la Nakba

https://www.middleeastmonitor.com

6 luglio 2019

Secondo un documento del 1948, il 70 per cento degli arabi se ne andò in seguito alle operazioni militari ebraiche “, riferisce Haaretz.

Palestinesi che fuggono dalle loro case durante la Nakba del 1948 – “la grande catastrofe”

Le squadre del Ministero della Difesa israeliano hanno iniziato dieci anni fa a rimuovere e nascondere i documenti dagli archivi israeliani relativi ai crimini contro i palestinesi durante la Nakba del 1948, ha rivelato ieri il quotidiano israeliano Haaretz.

In una lunga relazione, Haaretz ha affermato che oltre a rimuovere i documenti relativi alle centrali nucleari e alle relazioni esterne di Israele, la squadra del ministero della Difesa ha nascosto sistematicamente centinaia di documenti nel tentativo di rimuovere le prove della Nakba.

Haaretz ha notato che la rimozione dei documenti storici è stata notata per la prima volta dall’Istituto Akevot per la ricerca sui conflitti israelo-palestinese.

“Secondo un rapporto stilato dall’istituto, l’operazione è guidata da Malmab, il dipartimento di sicurezza segreto del Ministero della Difesa, le cui attività e il cui budget sono classificati”.

“Il rapporto afferma che Malmab ha rimosso la documentazione storica illegalmente e senza autorità, e almeno in alcuni casi ha sigillato documenti che erano stati precedentemente autorizzati per la pubblicazione dal censore militare. Alcuni dei documenti che sono stati collocati nei caveau erano già stati pubblicati. ”

Malmab, secondo Haaretz, è l’acronimo ebraico di “direttore della sicurezza dell’establishment della difesa”.

Nel 1948, circa 750.000 palestinesi furono costretti a lasciare le loro case e proprietà, in fuga da gruppi militanti sionisti che commisero massacri contro i palestinesi in numerosi villaggi e città palestinesi.

Da allora, Israele ha rifiutato di lasciare che i rifugiati palestinesi ritornassero alle loro case, nonostante diverse risoluzioni delle Nazioni Unite hanno specificato che avrebbero dovuto farlo.

Haaretz ha detto che ha condotto un rapporto investigativo che “ha scoperto che Malmab ha nascosto la testimonianza dei generali dell’IDF sull’uccisione di civili e la demolizione di villaggi, così come la documentazione dell’espulsione dei beduini durante il primo decennio di stato”.

Ha anche affermato che le conversazioni “con registi di archivi pubblici e privati ​​hanno rivelato che il personale del dipartimento di sicurezza aveva trattato gli archivi come loro proprietà, in alcuni casi minacciando gli stessi direttori”.

Il quotidiano israeliano ha rivelato che Yehiel Horev, che ha diretto Malmab per due decenni fino al 2007, ha riconosciuto “che ha lanciato il progetto, che è ancora in corso”.

Haaretz ha anche riferito che “sostiene che ha senso nascondere gli eventi del 1948, perché scoprirli potrebbe generare disordini tra la popolazione araba del Paese”.

Rispondendo alle domande di Haaretz sulla saggezza alla base della rimozione dei documenti che sono già nelle mani del pubblico, Horev “ha spiegato che l’obiettivo è minare la credibilità degli studi sulla storia del problema dei rifugiati”.

Secondo Haaretz, Horev ritiene che “un’accusa fatta da un ricercatore che è supportata da un documento originale non è la stessa di un’affermazione che non può essere dimostrata o confutata”.

Il quotidiano israeliano ha menzionato il contenuto di uno dei documenti all’inizio del suo rapporto che recita: “Safsaf [ex villaggio palestinese vicino a Safed] – 52 uomini sono stati catturati, legati l’uno all’altro, hanno scavato una fossa e fucilati. 10 ancora avevano spasmi. Venivano delle donne, imploravano pietà. Trovato corpi di 6 uomini anziani. C’erano 61 corpi. 3 casi di stupro, uno da Safed, una ragazza di 14, 4 uomini uccisi. Da uno hanno tagliato le dita con un coltello per prendere l’anello. “

This entry was posted in opinioni and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *