Il premier malese alle Nazioni Unite: “Israele è l’origine del terrorismo moderno”

30 settembre 2019

https://imemc.org/article/malaysian-pm-to-united-nations-israel-is-the-origin-of-modern-terrorism/

La creazione di Israele, che ha sequestrato i territori palestinesi ed ha espulso la sua popolazione araba, che era il 90%, è la causa principale del terrorismo, ha affermato il primo ministro della Malesia, il dott. Mahathir Mohamad, nel suo discorso delle Nazioni Unite.

“Da allora, le guerre sono state combattute in molti Paesi, molti legati alla creazione di Israele. E ora abbiamo il terrorismo, quando prima non ce n’era affatto, o almeno non nella misura attuale”, ha affermato nella sua dichiarazione al dibattito generale della 74a Assemblea generale delle Nazioni Unite.

“L’azione militare contro gli atti di terrorismo non avrà successo. Dobbiamo identificare la causa e rimuoverla. Ma le grandi potenze si rifiutano di affrontare la causa principale”, ha aggiunto.

Il primo ministro ha aggiunto che la Malesia ha accettato lo stato di Israele  “come un fatto compiuto”.

“Ma la Malesia non può accettare il palese sequestro della terra palestinese da parte di Israele per i loro insediamenti e l’occupazione di Gerusalemme da parte di Israele. I palestinesi non possono nemmeno entrare negli insediamenti costruiti sulla loro terra”.

Ha aggiunto: “A causa della creazione di Israele, ora c’è inimicizia nei confronti dei musulmani e dell’Islam. I musulmani sono accusati di terrorismo anche se non hanno fatto nulla … I paesi musulmani sono stati destabilizzati attraverso la campagna per la democrazia e il cambio di regime. I musulmani di tutto il mondo sono stati oppressi, espulsi dai loro paesi e si vedono rifiutato l’asilo “.

Il dottor Mahathir ha anche affermato che l’applicazione dello stato di diritto è stata selettiva.

“Gli stati amici possono infrangere qualsiasi legge e cavarsela tranquillamente. Pertanto, Israele può infrangere tutte le leggi e le norme internazionali del mondo e continuerà a essere sostenuto e difeso. I Paesi non amici non fanno mai nulla di giusto invece. Non c’è giustizia al mondo”, ha aggiunto.

Mahathir Mohamad ha anche messo in evidenza la situazione dei Rohingya in Myanmar.

“Molte colonie occidentali, dopo l’indipendenza, hanno espulso i non nativi nei loro paesi. Ma da nessuna parte sono stati brutali come il Myanmar. Perfino i nativi sono stati massacrati, brutalmente uccisi e violentati in piena vista del mondo di sfondo delle case in fiamme e dei villaggi delle vittime. Sono stati costretti a emigrare e ora non osano tornare in Myanmar anche se gli venisse offerto. Non possono fidarsi dell’esercito del Myanmar a meno che non venga fornita una forma di protezione non del Myanmar.”

Video (in inglese)

This entry was posted in info and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *