Israele dà avvisi di demolizione per altri dieci pozzi palestinesi a Salfit

https://imemc.org/
 28 gennaio 2020 

Le autorità israeliane, domenica, hanno demolito un pozzo d’acqua nel villaggio di al-Zawiyah a Salfit, nella Cisgiordania occupata centrale, e hanno inviato avvisi di demolizione ad altri.

Il sindaco di al-Zawiyah, Mohmoud Muqdadi, ha dichiarato a Quds News Network (QNN) che “oltre 100 soldati israeliani accompagnati da bulldozer hanno demolito un pozzo d’acqua di proprietà di Muath Musleh e hanno comunicato alla gente del posto i piani dello stato di occupazione per demolire altri 10 pozzi d’acqua. ”

“Gli abitanti del villaggio si sono radunati nell’area, con il risultato di impedire alle forze di occupazione di realizzare le demolizioni”, ha aggiunto Muqdadi, affermando che i soldati hanno annunciato i loro piani per tornare a demolire il resto dei pozzi.

Muqdadi ha anche sottolineato che “la comunità locale continuerà a protestare, come hanno fatto in passato, per impedire alle forze di occupazione di demolire pozzi d’acqua”. Gli abitanti del villaggio hanno organizzato proteste che hanno impedito alle autorità di occupazione di costruire il muro dell’apartheid sulla terra del villaggio.

“I residenti di al-Zawiya, così come il comune, sono determinati a continuare la costruzione e la coltivazione al fine di impedire che lo stato di occupazione proceda nelle  confische”, ha detto Muqdadi.

“Se demoliscono un pozzo d’acqua, ne costruiremo un altro”, ha concluso.
È importante notare che la risoluzione 64/292 dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite riconosce il diritto umano all’acqua e ai servizi igienico-sanitari e riconosce che l’acqua potabile pulita e i servizi igienico-sanitari sono essenziali per la realizzazione di tutti i diritti umani.

This entry was posted in info and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *