Coloni ebrei picchiano una bambina palestinese di 3 anni e la sua famiglia a Hebron

http://www.palestinechronicle.com
3 febbraio 2020 

I coloni ebrei oggi hanno picchiato una bambina di 3 anni e i suoi fratelli mentre erano a casa loro nel quartiere di Tel Rumeida a Hebron (Al-Khalil).

Coloni ebrei, sostenuti da soldati israeliani, attaccano abitualmente i palestinesi a Hebron. (Foto: File)

Il residente locale Ibrahim Ramadan ha affermato che i coloni hanno attaccato violentemente i suoi bambini mentre stavano giocando, causando lividi alla figlia di 3 anni e terrorizzando il resto dei bambini.

Dozzine di coloni ebrei e soldati israeliani irrompono nel vecchio quartiere della città di Hebron, a sud della Cisgiordania, oggi.

https://twitter.com/Qamar5085/status/1222861955788148736

Ramadan ha aggiunto che i coloni ebrei hanno attaccato la sua famiglia di fronte ai soldati israeliani, che a loro volta hanno impedito loro di lasciare la casa.

La violenza dei coloni contro i palestinesi e le loro proprietà è di routine in Cisgiordania ed è raramente perseguita dalle autorità israeliane.

Come ha commentato la giornalista e autrice Ramzy Baroud:

“La violenza dei coloni ebrei non dovrebbe essere analizzata separatamente dalla violenza provocata dall’esercito israeliano, ma vista nel più ampio contesto della violenta ideologia sionista che governa interamente la società israeliana”.

Ancora più coloni a Hebron stanno preparando le armi ora grazie al passaggio di una nuova legge da parte di Israele che allenta ulteriormente le restrizioni del trasporto di armi aperte ai civili [solo israeliani]. Più fucili significano più apartheid e più violenza. Questa è la realtà oggi.

“La violenza dei coloni è da tempo diventata parte della vita quotidiana dei palestinesi sotto occupazione”, secondo il gruppo B sui diritti umani. “Le forze di sicurezza israeliane abilitano queste azioni, che provocano vittime palestinesi – feriti e morti – nonché danni a terra e proprietà. In alcuni casi, fungono persino da scorta armata o addirittura si uniscono agli attacchi ”.

Tra 500.000 e 600.000 israeliani vivono in insediamenti per soli ebrei in Gerusalemme Est occupata e in Cisgiordania in violazione del diritto internazionale.

This entry was posted in info and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *