Israele ordina a una famiglia di Gerusalemme di demolire la propria casa di 4 piani

https://www.middleeastmonitor.com

14 marzo 2020 

L’occupazione israeliana ha costretto un cittadino palestinese del campo profughi di Shu’fat, a est della Gerusalemme occupata, a demolire la sua casa di quattro piani, secondo quanto riferito da Shehab News Agency.

“L’occupazione israeliana ha ordinato la demolizione della casa perché si affacciava sull’insediamento israeliano illegale di Pisgat Ze’ev”

L’agenzia di stampa ha riferito che due piani della casa demolita erano abitati e due erano ancora in costruzione.

Il proprietario della casa, Tariq Mohamed Ali, ha rivelato di aver ricevuto un avviso di interruzione dei lavori e demolizione dalla Corte Suprema israeliana una settimana fa.

L’avviso ha ordinato alla famiglia, secondo la Shehab News Agency, di demolire la loro casa, altrimenti l’occupazione israeliana l’avrebbe demolita e avrebbe ordinato alla famiglia di pagare le spese

Ali ha confermato che la famiglia è stata obbligata a noleggiare un bulldozer per evitare di pagare spese di demolizione molto elevate all’occupazione israeliana.

Ha rivelato che l’occupazione israeliana ha ordinato la demolizione della casa perché si affacciava sull’insediamento israeliano illegale di Pisgat Ze’ev.

Vale la pena notare che il campo profughi di Shu’fat è circondato da insediamenti israeliani illegali e dal muro israeliano dell’apartheid.

This entry was posted in info and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *