I coloni israeliani infetti dal coronavirus attaccano brutalmente civili palestinesi

14 aprile 2020

https://www.middleeastmonitor.com/20200414-israel-settlers-infected-with-coronavirus-brutally-attack-palestinian-civilians/

I palestinesi ispezionano il danno arrecato alle automobili dopo che i coloni ebrei gli hanno dato fuoco.Cisgiordania il 20 dicembre 2019 [Nedal Eshtayah / Anadolu Agency]

Coloni di estrema destra hanno attaccato un gruppo di palestinesi con pietre e gas lacrimogeni e hanno dato fuoco a due macchine palestinesi questa mattina nella Calle del Giordano occupata, secondo l’agenzia di stampa Wafa.

Il gruppo terroristico noto come “hilltop youth” dal famigerato insediamento illegale di Yitzhar, che fu messo in quarantena in un posto di esercito nella Valle del Giordano dopo essere stati sospettati di contrarre la mortale malattia del coronavirus, fuggì dal loro posto e attaccò due uomini e una donna palestinesi.

Secondo il Jerusalem Post, un’inchiesta iniziale ha rilevato che tre dei coloni in quarantena hanno visto due palestinesi e una donna arabo-israeliana fare un picnic nella zona e, dopo un’interazione tra i sei, sono tornati nella tenda e hanno portato dieci dei loro amici per attaccare i palestinesi.

I coloni hanno anche picchiato la donna, colpendola in faccia e nell’addome. Le sue ferite le hanno fatto perdere conoscenza ed è stata trasferita al Soroka Medical Center di Beer Sheva per cure le, ha riferito Israel Hayoum.

In risposta all’attacco, la Lista congiunta MK Ofer Cassif si è rivolta a Twitter per criticare le autorità israeliane per aver raramente perseguito la violenza dei coloni contro i palestinesi e le loro proprietà.

Ha scritto: “I terroristi ebrei sono ripetutamente accettati con amore e comprensione dal ministro della pubblica sicurezza Gilad Erdan e dalla polizia, come nel caso di stasera quando abbiamo visto la violenza razzista che miracolosamente non ha preso la vita umana. Invece che mettere la “hilltop youth” in zona coronavirus, dovrebbero essere messi dietro le sbarre”.

L’attacco è stato condannato dal Ministero degli Affari Esteri ed Espatriati Palestinese che ha affermato che non è stato il primo attacco da parte dei coloni ebrei contro i civili palestinesi e le loro proprietà nei territori occupati, ma un’estensione di decine di attacchi simili.

Ha aggiunto che c’è stato un aumento di tali attacchi dallo scoppio della pandemia di coronavirus nel tentativo di minare gli sforzi palestinesi per combattere lo scoppio.

Israele combatte con le paure del coronavirus – Cartoon [Sabaaneh / MiddleEastMonitor]

This entry was posted in info and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *