Palestinesi arrabbiati con la chiusura dei conti bancari dei detenuti

https://www.middleeastmonitor.com
9 maggio 2020 

I palestinesi arrabbiati hanno lanciato cocktail Molotov e hanno aperto il fuoco contro le filiali del Cairo Amman Banks a Gerico e Jenin dopo la chiusura dei conti bancari dei detenuti all’interno delle carceri israeliane, secondo quanto riferito da Quds Press.

Diversi gruppi e fazioni palestinesi hanno condannato la chiusura dei conti dei prigionieri e dichiarato che: “Le banche devono essere partner nelle perdita tanto quanto partner nei guadagni”.

I gruppi palestinesi interessati alla questione hanno rilasciato una dichiarazione congiunta affermando: “Sottolineiamo che le autorità di occupazione israeliane hanno utilizzato il problema di prendersi cura delle famiglie dei prigionieri e dei martiri come strumento per imporre i suoi dettami”.

I gruppi affermano che Israele, imponendo i suoi dettami, sta cercando di ribadire le sue false affermazioni relative al popolo palestinese, ai prigionieri e alla leadership.

Secondo i gruppi: “Israele vuole raggiungere due obiettivi attraverso un tale passo: stigmatizzare la resistenza palestinese come forma di terrore e rafforzare la sua sovranità sulle terre palestinesi occupate”.

Allo stesso tempo, i gruppi hanno chiesto alle banche palestinesi di seguire le linee guida dell’Autorità palestinese e non quelle  dei governanti militari israeliani.

L’Autorità monetaria palestinese ha condannato gli ordini israeliani e i loro attacchi alle banche.

Una dichiarazione, una copia della quale è stata inviata a MEMO, ha confermato che intende lavorare con le banche per evitare le conseguenze negative della chiusura dei conti e ha affermato che avrebbe fatto del suo meglio per assicurarsi che le banche palestinesi seguissero le linee guida palestinesi e non israeliane.

This entry was posted in info, prigionieri and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *