Una città americana vieta il brutale addestramento militare israeliano delle proprie forze di polizia

9 giugno 2020

https://www.middleeastmonitor.com/

Newyorkesi protestano per la morte di George Floyd al Washington Square Park di New York City, Stati Uniti, il 6 giugno 2020 [Tayfun Coşkun / Anadolu Agency]

Una città degli Stati Uniti nella Carolina del Nord ha vietato l’addestramento della sua forza di polizia da parte dell’esercito israeliano, a seguito del brutale omicidio da parte della polizia del nero americano George Floyd, secondo quanto riferito dal New Arab.

Il consiglio di Durham ha votato all’unanimità il 6-0 per l’adozione del divieto, dopo che una petizione di attivisti ha raccolto oltre 1.400 firme tra giorni di proteste globali contro il razzismo e la brutalità della polizia scatenata dall’uccisione di Floyd. Il consiglio ha affermato che il divieto si estende a qualsiasi Paese che offra addestramento di tipo militare alle sue forze di polizia.

“Le forze di difesa israeliane e la polizia israeliana hanno una lunga storia di violenze e danni contro il popolo palestinese e gli ebrei di colore”, ha detto il the Demilitarize! dalla petizione Durham2Palestine.

“Persistono nell’usare tattiche di uccisioni extragiudiziali, forza eccessiva, profilazione razziale e repressione della giustizia sociale”, ha aggiunto.

“Queste tattiche militarizzano ulteriormente le forze di polizia statunitensi che si addestrano in Israele, e questo addestramento aiuta la polizia a terrorizzare le comunità nere di colore qui negli Stati Uniti”, ha affermato la petizione.

Questa mossa rende Durham la prima città a vietare l’addestramento delle sue forze armate da parte della polizia e dei militari israeliani. Tuttavia, altri potrebbero seguirne l’esempio mentre le autorità degli Stati Uniti intraprenderanno azioni drastiche per affrontare il razzismo anti-nero e la brutalità della polizia in mezzo ad alcune delle più grandi proteste del Paese.

Numerosi gruppi e attivisti per i diritti umani hanno affermato che l’uso della forza letale è alimentato dallo scambio bilaterale di informazioni e dalla formazione tra polizia di alto rango responsabile di questa violenza negli Stati Uniti e funzionari di sicurezza israeliani.

La morte di Floyd ha scatenato uno scoppio di rabbia pubblica per la brutalità della polizia per motivi razziali, innescando le richieste per il fallimento dei dipartimenti di polizia in America e riformando i curricula scolastici per includere la storia coloniale

Domenica la maggioranza dei membri del consiglio di Minneapolis, dove è stat0 ucciso Floyd, ha votato per abolire il dipartimento di polizia della città, a meno di due settimane dall’uccisione di Floyd, un civile disarmato.

This entry was posted in info and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *