Dozzine di coloni e forze di polizia profanano la moschea di  al Aqsa

https://english.palinfo.com/

28 luglio 2020
GERUSALEMME OCCUPATA
Martedì decine di coloni ebrei scortati dalle forze di polizia hanno preso d’assalto la moschea di Aqsa e profanato i suoi cortili.

Secondo fonti locali, almeno 100 coloni e rabbini hanno visitato i cortili della Moschea in diversi gruppi e alcuni di loro hanno recitato preghiere ebraiche, specialmente nell’area orientale.

La moschea di Aqsa è esposta alla profanazione quotidiana dei coloni e delle forze di polizia ebraici al mattino e al pomeriggio, tranne il venerdì e il sabato.

La polizia israeliana chiude la porta di al-Maghariba, che viene utilizzata dagli ebrei per entrare nella moschea, alle 10:30 dopo che i coloni hanno completato i loro tour mattutini nel luogo sacro. Più tardi nel pomeriggio, lo stesso cancello viene riaperto per i tour serali dei coloni.

Durante la presenza di coloni all’interno del complesso della Moschea, vengono imposte restrizioni all’ingresso ai fedeli musulmani agli ingressi che conducono alla Moschea e i loro documenti di identità vengono sequestrati fino a quando non lasciano il luogo santo.

This entry was posted in info and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *