Riportati a Gaza 69 nuovi casi di coronavirus

31 agosto 2020

https://www.middleeastmonitor.com/20200831-gaza-registers-69-new-coronavirus-cases/

Personale palestinese del Ministero della Salute prende parte a un corso di simulazione contro la malattia da coronavirus (COVID-19), organizzato dai Ministeri della Salute e dell’Interno, a Gaza il 18 luglio 2020 [Mohammed Asad / Middle East Monitor]

Le autorità sanitarie palestinesi hanno segnalato lunedì 69 nuove infezioni dal coronavirus nella Striscia di Gaza bloccata, secondo quanto riferito dall’agenzia Anadolu.

In una dichiarazione, il ministero della Salute ha affermato che il conteggio dei virus nel territorio è salito a 356 casi confermati, di cui quattro morti e 72 guarigioni.

“Il numero di casi attivi a Gaza ha raggiunto 280”, ha detto il ministero, invitando i residenti a perseguire l’allontanamento sociale per aiutare a contenere la diffusione del virus.

Il ministero ha avvertito di una carenza di forniture mediche necessarie per frenare l’epidemia di virus a causa del blocco israeliano di 14 anni sulla Striscia.

Israele ha imposto un assedio paralizzante alla Striscia di Gaza nel 2007 dopo che il gruppo palestinese Hamas è stato eletto al governo, compromettendo gravemente i mezzi di sussistenza nell’enclave palestinese.

Dallo scorso dicembre, il coronavirus ha causato quasi 847.000 vittime in 188 paesi e regioni, secondo la Johns Hopkins University degli Stati Uniti.

Sono stati segnalati più di 25,22 milioni di casi di COVID-19 in tutto il mondo, con recuperi superiori a 16,61 milioni. Gli Stati Uniti, il Brasile e l’India sono attualmente i più infetti.

This entry was posted in info and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *