Le truppe israeliane fanno irruzione nelle celle, assaltano i prigionieri palestinesi a Megiddo

https://www.palestinechronicle.com/
17 settembre 2020

La scorsa notte le forze di occupazione israeliane hanno fatto irruzione in celle di prigionieri palestinesi e hanno aggredito e ferito molti di loro nella prigione israeliana di Megiddo, ha detto la Palestinian Prisoner’s Society (PPS).

La prigione israeliana di Megiddo. (Foto: file)

Secondo la PPS, il raid è avvenuto dopo che un folto gruppo di prigionieri è stato spostato con la forza dalle autorità di occupazione dalla prigione di Gilboa alla prigione di Megiddo. Durante lo spostamneto il direttore della prigione di Megiddo ha avuto un alterco con uno dei prigionieri. Secondo quanto riferito, il problema è degenerato in un raid su larga scala da parte delle forze speciali della prigione e dei commando.

Il servizio carcerario israeliano (IPS) ha recentemente intensificato i suoi attacchi  aggressivi contro prigionieri palestinesi, in particolare nelle carceri di Ofer, Megiddo e Gilboa. Inoltre, le autorità carcerarie israeliane hanno intensificato la politica di spostare i prigionieri da una prigione all’altra.

Domenica scorsa, commandos israeliani accompagnati da cani da attacco hanno fatto irruzione nelle celle dei detenuti politici palestinesi nel centro di detenzione di Ofer, a sud-ovest di Ramallah, nella Cisgiordania occupata, e hanno aggredito e ferito molti di loro.

Il PPS ha affermato che il trasferimento sistematico dei detenuti tra le carceri mira a mantenere i detenuti in uno stato di caos e instabilità, nonché a tenerli sempre sotto pressione.

Circa 5.700 palestinesi, tra cui numerose donne e bambini, sono attualmente detenuti nelle carceri israeliane.

This entry was posted in info and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *