Una messaggio da Roger a Benny Gantz

12 ottobre 2020

Dalla pagina Facebook di Roger Waters

Sì, lo stesso Benny Gantz che abbiamo citato in giudizio nei tribunali olandesi per la sua complicità nell’omicidio di massa criminale di sei membri della famiglia Ziada a Gaza nel 2014 durante l’operazione Protective edge.

Sarà difficile espiare le tue colpe, Benny, almeno inizia leggendo questa lettera.

Inviare la seguente lettera a:
Ministro della Difesa israeliano, Benny Gantz: bgantz@knesset.gov.il

In CC: Procuratore generale di Israele: anerh@justice.gov.il

Caro signor Gantz,

Questo è un appello urgente che ti chiede di intervenire immediatamente per salvare la vita del prigioniero in detenzione amministrativa Maher al-Akhras (49), di Jenin, padre di sei figli, in sciopero della fame da 77 giorni. Le sue condizioni di salute stanno peggiorando di momento in momento ed è in imminente pericolo di vita.

Al-Akhras protesta contro la procedura illegale e antidemocratica della detenzione amministrativa, utilizzata frequentemente da Israele. I detenuti amministrativi vengono incarcerati senza alcun tipo di accusa, non sanno di cosa sono accusati e non possono rispondere né difendersi. Il loro arresto può essere prolungato a tempo indeterminato.

L’accusa militare ha dichiarato che la detenzione di Akhras non sarebbe stata prolungata al termine dell’attuale mandato, a novembre. Tuttavia si rifiutano di rilasciare quest’uomo morente alcune settimane prima di questa data, nonostante le sue terribili condizioni di salute. Inutile dire che al momento al-Akhras non possa essere classificato come una “minaccia alla sicurezza”!
Questa ostinazione militare è crudele, disumana e non può essere giustificata in alcun modo.

Sig. Gantz: come ministro della Difesa hai il potere di salvare al-Akhras. Puoi farlo con un semplice ordine.

Per favore utilizza la tua posizione di potere e fallo. Dai l’ordine di rilasciare immediatamente Maher al-Akhras.

Roger Waters, una voce nel coro.

This entry was posted in info, prigionieri and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *