Le IOF costringono gli agricoltori a lasciare le loro terre, a nord di al-Khalil

https://english.palinfo.com/
14 novembre 2020           AL-KHALIL
Le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno costretto i contadini palestinesi a lasciare le loro terre a Wadi Abu al-Rish nella città di Beit Ummar, a nord di al-Khalil, sabato sotto la minaccia delle armi.

Le IOF hanno espulso la famiglia del cittadino palestinese Muhammad Abd al-Hamid Jaber al-Salibi dalla sua terra nell’area di Wadi Abu al-Rish, adiacente all’insediamento di Bat Ayin, costruito su terre palestinesi a nord di Beit Ummar.

I soldati delle IOF hanno attaccato la famiglia di Salibi la scorsa settimana e li hanno costretti a lasciare la loro terra sotto la minaccia delle armi, nonostante il fatto che Salibi avesse ottenuto un verdetto del tribunale dalla Corte suprema israeliana per consentirgli di lavorare sulla sua terra.

Il rapporto settimanale sugli insediamenti pubblicato sabato dall’Ufficio nazionale per la difesa della terra e la resistenza all’insediamento dell’Organizzazione per la liberazione della Palestina ha affermato che i soldati delle IOF hanno attaccato l’anziano Salibi, 77 anni, la scorsa settimana. Raccoglieva olive nella sua terra nella città di Beit Ummar.

I soldati delle IOF hanno cercato di impedire a Salibi di lavorare sulla sua terra e dopo che si è rifiutato di obbedirgli e ha continuato a raccogliere le sue olive, i soldati israeliani lo hanno picchiato duramente con il calcio dei fucili e lo hanno costretto a lasciare il luogo sotto la minaccia delle armi, secondo il rapporto.

This entry was posted in info and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *