Attacchi aerei israeliani causano feriti e danni nella Striscia di Gaza

https://www.aljazeera.com/

26 dicembre 2020

Almeno due palestinesi sono rimasti feriti in quello che Israele ha definito un attacco di rappresaglia alle posizioni di Hamas nella Striscia di Gaza.

Nessun gruppo palestinese a Gaza ha rivendicato la responsabilità del lancio di razzi, che ha rotto mesi di relativa calma [File: Ashraf Amra / Anadolu] 

L’esercito israeliano ha effettuato raid aerei contro le posizioni di Hamas nella Striscia di Gaza assediata, ferendo due persone e provocando danni, hanno riferito i media palestinesi.

Secondo l’agenzia di stampa palestinese ufficiale Wafa, gli aerei da guerra israeliani hanno lanciato una serie di missili sabato nelle parti orientale, nord-occidentale e centrale della Striscia di Gaza, compresi i terreni agricoli aperti, ferendo una bambina di sei anni e un uomo sulla ventina.

Gli attacchi hanno provocato interruzioni di corrente nelle parti orientali e causato alcuni danni a un ospedale per bambini, un centro per disabili, e hanno frantumato le finestre di alcuni edifici residenziali, secondo i rapporti.

Tuttavia, il portavoce dell’esercito israeliano Avichay Adraee ha detto su Twitter che i raid hanno colpito un sito di produzione di razzi e una postazione militare appartenente ad Hamas – il gruppo che governa la Striscia di Gaza – aggiungendo che l’attacco era stato effettuato in risposta al lancio di razzi da Gaza.

 Secondo l’esercito, venerdì sera un razzo è stato lanciato contro Israele dalla Striscia di Gaza, poco dopo che le sirene di allarme hanno suonato nella città israeliana meridionale di Ashkelon.

I media israeliani hanno detto che il proiettile è stato intercettato dal sistema di difesa aerea antimissile Iron Dome dell’esercito. Nessun gruppo palestinese a Gaza ha rivendicato la responsabilità per il lancio di razzi, che ha rotto mesi di relativa calma, ma Israele ritiene Hamas responsabile di tutti gli attacchi provenienti da Gaza, compresi quelli rivendicati da altri gruppi di combattenti con sede nell’enclave.

La Striscia di Gaza, impoverita e densamente popolata, è stata oggetto di un paralizzante blocco israeliano dal 2007, dopo che Hamas ha preso il controllo dell’enclave costiera.

Hamas e Israele hanno raggiunto un accordo alla fine di settembre per cessare le ostilità, sebbene gli attacchi siano continuati. Il cessate il fuoco ha seguito un’ondata mortale di violenza e ha visto Israele consentire nuovi progetti di sviluppo, tra cui una zona industriale e un ospedale. Hamas ha accusato Israele di non rispettare completamente l’accordo. Israele, che considera Hamas un’organizzazione “terrorista”, rifugge i negoziati diretti e non ha mai riconosciuto pubblicamente la tregua. Israele ha lanciato tre offensive contro la Striscia di Gaza dal 2008 e ci sono stati numerosi scoppi di violenza.

This entry was posted in gaza, info and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *