L’esercito dell’occupazione costringe i palestinesi a radere al suolo stalle a Gerusalemme

https://english.palinfo.com/

14 febbraio 2021            GERUSALEMME OCCUPATA

Famiglia Gerusalemita minacciata di sfollamento a Silwan

L’autorità israeliana di occupazione (IOA) sabato ha costretto un cittadino palestinese a demolire stalle e ha ordinato a una famiglia di evacuare la sua casa nel distretto di Silwan, a Gerusalemme est. Secondo il Centro informazioni di Wadi Hilweh, il comune israeliano ha costretto Omar Siyam a radere al suolo le sue stalle a Silwan con il pretesto che era una costruzione senza licenza.

Una famiglia di Gerusalemme ha ricevuto anche un avviso dal comune che le ordinava di evacuare la sua casa nel quartiere di Baten al-Hawa a Silwan. L’IOA minaccia sempre di far sostenere ai proprietari di case palestinesi spese di demolizione esorbitanti e multe se si tratta di effettuare le demolizioni, costringendoli a radere al suolo o rimuovere le proprie case.

I gerosolimitani non hanno altra scelta che costruire senza licenze perché non esistono mappe strutturali che rispondano al naturale aumento del loro numero, e per questo motivo viene loro negato il permesso di costruire casa.

L’IOA impone anche restrizioni edilizie ai nativi palestinesi a Gerusalemme e rende loro difficile ottenere le licenze di costruzione. Si ritiene che la sistematica demolizione israeliana delle case palestinesi nella Gerusalemme occupata miri a distruggere psicologicamente le famiglie di Gerusalemme nel tentativo di costringerle a trasferirsi dalla città santa.

This entry was posted in info and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *