I coloni israeliani feriscono decine di studenti palestinesi a Nablus

https://www.maannews.com/Content.aspx?id=781405
10 Ottobre 2018 
NABLUS (Ma’an) – Gli studenti palestinesi hanno subito ferite dopo che i coloni israeliani hanno fatto irruzione in una scuola superiore palestinese nel villaggio di Urif a sud di Nablus, nella parte settentrionale della West Bank occupata, mercoledì.


Ghassan Daghlas, un funzionario che controlla l’attività degli insediamenti nel nord della Cisgiordania, ha detto a Ma’an che circa 18 coloni israeliani pesantemente armati provenienti dall’insediamento illegale di Yitzhar sono piombati su Urif e hanno fatto irruzione in una scuola superiore locale. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , | Leave a comment

Ditta olandese che fornisce cani da attacco all’esercito israeliano risarcisce una vittima palestinese

8 ottobre 2018

https://electronicintifada.net/blogs/adri-nieuwhof/dutch-supplier-israeli-attack-dogs-compensates-palestinian-victim

Un cane utilizzato dai soldati israeliani per attaccare un palestinese che protesta contro l’esproprio dei suoi terreni nel villaggio di Kaur Qaddum, West Bank occupata, il 16 marzo 2012. La compagnia olandese Four Winds K9 ha fornito a Israele cani da oltre 20 anni. Immagini APA di Wagdi Eshtayah

Una compagnia olandese ha accettato di risarcire un palestinese che è stato gravemente ferito dai cani da attacco che ha fornito all’esercito israeliano. L’accordo è il risultato di una causa civile presentata da Hamzeh Abu Hashem contro Four Winds K9 e i suoi direttori a fine 2017. La compagnia ha accettato di pagare una somma non rivelata ad Abu Hashem per le sue cure, sebbene continui a negare la responsabilità legale perché è stato l’esercito israeliano ad addestrare i cani.

Four Winds K9 “si rammarica per l’incidente” e  per il danno, e considera il pagamento un “gesto di buone intenzioni”, secondo il quotidiano olandese NRC. Questa è “la prima volta che un’impresa olandese ha pagato per la violenza nei territori palestinesi occupati”, ha detto al giornale l’avvocato di Abu Hashem, Liesbeth Zegveld.

Continue reading

Posted in info | Tagged , , , , | 1 Comment

I coloni israeliani attaccano i palestinesi mentre raccolgono le olive vicino a Nablus

9 ottobre 2018

http://imemc.org/article/israeli-colonists-attack-palestinians-picking-olive-trees-near-nablus/

Un gruppo di estremisti israeliani provenienti dalle colonie illegali ha attaccato, martedì, un gruppo di palestinesi mentre raccoglievano le loro olive, nella zona tra i villaggi Talfit e Qaryout, a sud della città di Nablus (nord della West Bank).

Ghassan Daghlas, un funzionario palestinese che controlla le attività illegali dei coloni di Israele, ha detto che dozzine di estremisti hanno invaso i frutteti palestinesi e hanno attaccato parecchi abitanti dei villaggi mentre raccoglievano le loro olive. Hanno inoltre cercato di costringerli a uscire dai loro frutteti.

Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

Lieberman attacca gli stati europei per la loro “interferenza” a Khan al-Ahmar

7 ottobre 2018

https://www.maannews.com/Content.aspx?id=781365

GERUSALEMME (Ma’an) – Il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Lieberman, ha inviato una lettera ad otto ambasciatori europei in Israele, attaccandoli per via della loro dichiarazione congiunta, firmata dai rispettivi paesi, che critica la demolizione pianificata da Israele del villaggio beduino di Khan Ahmar.

Secondo una fonte di notizie in lingua francese, gli ambasciatori europei di Belgio, Francia, Germania, Italia, Svezia, Polonia, Paesi Bassi e Regno Unito avrebbero ricevuto una lettera da Lieberman la scorsa settimana, che definisce “assurda” la loro dichiarazione congiunta contro la demolizione del Khan al-Ahmar.

Gli otto rispettivi governi hanno firmato una dichiarazione congiunta alle Nazioni Unite a settembre, invitando Israele a revocare la sua decisione di demolire Khan al-Ahmar, a cui Lieberman ha risposto definendolo una “flagrante interferenza negli affari sovrani di Israele”. Continue reading

Posted in info, opinioni | Tagged , , | Leave a comment

Israele riduce la zona di pesca consentita a Gaza

6 ottobre 2018

https://www.maannews.com/Content.aspx?id=78136


BETLEMME (Ma’an) – Israele ha deciso, sabato, di ridurre temporaneamente la zona di pesca consentita al largo della Striscia di Gaza assediata per 6 giorni.
I siti di notizie in lingua ebraica hanno riferito che il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Lieberman, ha deciso di ridurre la zona nautica consentita per i pescatori di Gaza in risposta alle proteste di venerdì lungo i confini orientali di Gaza, durante le quali 3 palestinesi sono stati uccisi dalle forze israeliane. Continue reading

Posted in gaza, info | Tagged , | Leave a comment

Le forze israeliane sparano e feriscono un 13enne palestinese a Kafr Qaddum

5 ottobre 2018

https://www.maannews.com/Content.aspx?id=781350

QALQILIYA (Ma’an) – Un bambino palestinese e un altro ragazzo sono stati feriti dalle forze israeliane che reprimevano la marcia pacifica settimanale anti-insediamento, venerdì, nel villaggio di Kafr Qaddum – distretto settentrionale occupato a Qalqiliya, in Cisgiordania.
Il coordinatore del comitato di resistenza popolare di Kafr Qaddum, Murad Ishteiwi, ha detto che le forze israeliane hanno fatto irruzione nel villaggio prima delle preghiere del venerdì per sopprimere la marcia settimanale che parte dopo le preghiere.   

Le forze israeliane sono salite sui tetti delle case, hanno sparato proiettili di acciaio rivestiti di gomma e bombolette di gas lacrimogeno, ferendo il tredicenne Khalid Murad Ishteiwi con un proiettile di acciaio rivestito di gomma nella coscia. Continue reading

Posted in info, Senza categoria | Tagged , , , | Leave a comment

Israele chiude le scuole dell’UNRWA a Gerusalemme per porre fine alla “menzogna” dei rifugiati

5 ottobre 2018

https://www.middleeastmonitor.com/20181005-israel-to-close-unrwa-schools-in-jerusalem-to-end-refugee-lie/

Nir Barkat,sindaco israeliano di Gerusalemme

Il sindaco israeliano di Gerusalemme, Nir Barkat, ha annunciato ieri che progetta di rimuovere l’agenzia delle Nazioni Unite per i profughi palestinesi dalla Gerusalemme est occupata, accusandola di “operare illegalmente e promuovere l’incitamento contro Israele”. Dopo l’annuncio, il comune di Gerusalemme ha confermato che le scuole delle Nazioni Unite, che servono circa 1.800 studenti, saranno chiuse entro la fine dell’anno scolastico corrente. Continue reading

Posted in info, opinioni | Tagged , , | Leave a comment

Gaza: teeneger ucciso da una bomboletta di lacrimogeni israeliani

4 ottobre 2018

https://www.aljazeera.com/news/2018/10/gaza-teenager-killed-israeli-gas-canister-fired-protesters-181003190807686.html

Il ministero della salute di Gaza dice che altre 24 persone sono state feriti dopo che le forze israeliane hanno sparato proiettili e lacrimogeni contro i manifestanti.

Un adolescente palestinese è stato ucciso da una bomboletta di gas lanciata dai soldati israeliani durante una protesta lungo il confine settentrionale dell’enclave con Israele, hanno detto le autorità sanitarie di Gaza.

Il portavoce del ministero della Salute, Ashraf al-Qidra, ha detto che Ahmed Abu Habel, 15 anni, è morto mercoledì quando il gas lacrimogeno lo ha colpito alla testa vicino a un posto di blocco tra Israele e la Striscia di Gaza. Ventiquattro altre persone sono rimaste ferite, ha aggiunto al-Qidra.

Continue reading

Posted in gaza, info | Tagged , , , , , | Leave a comment

Israele libera l’avvocato franco-palestinese Salah Hamouri

30 settembre 2018

https://electronicintifada.net/blogs/ali-abunimah/palestinian-french-lawyer-salah-hamouri-freed-israel

Sabato sera ci sono state notizie che Hamouri era stato liberato e immediatamente arrestato di nuovo, ma domenica il gruppo per i diritti dei prigionieri Addameer, dove lavora Hamouri, ha confermato la sua liberazione.

Un giornalista della rete radiofonica pubblica francese RFI ha twittato questa foto di Hamouri dopo il suo rilascio con suo padre nel villaggio di famiglia di Dahiyat al-Barid, vicino a Gerusalemme nella Cisgiordania occupata:

Fino alla sua liberazione, Hamouri era una delle oltre 450 persone detenute da Israele nella cosiddetta detenzione amministrativa – carcere senza accusa o processo che può essere rinnovato indefinitamente.

Continue reading

Posted in info, prigionieri, Senza categoria | Tagged , , | Leave a comment

Israele restituisce il corpo di un palestinese picchiato a morte

1 ottobre

http://www.maannews.com/Content.aspx?id=781284

RAMALLAH (Ma’an) – Domenica sera le autorità israeliane hanno restituito il corpo del palestinese ucciso, Muhammad Zaghlul Rimawi, alla sua famiglia, dopo averlo tenuto per 13 giorni.
Il corpo di Rimawi è stato rilasciato a seguito di un ricorso presentato ad Israele dalla Commissione per gli Affari dei Prigionieri e degli ex Prigionieri al processo israeliano.
Il cadavere è stato trasferito al Palestine Medical Center, mentre il corteo funebre di Rimawi sarebbe partito lunedì pomeriggio. Muhammad Zaghlul Rimawi, 24 anni, del villaggio occupato di Beit Rima, in Cisgiordania, è stato brutalmente aggredito e picchiato ripetutamente nella sua casa di famiglia, provocando la sua morte diverse ore dopo.

Continue reading

Posted in info, prigionieri, Senza categoria | Tagged , , , | Leave a comment