Il modo migliore per evitare un’indagine dell’ICC: non commettere crimini di guerra

 https://www.972mag.com/

15 febbraio 2021          Avner Gvaryahu

Con ogni insediamento e operazione militare, Israele ha aperto la propria strada per l’Aia.

Palestinesi camminano davanti agli edifici distrutti dalle forze militari israeliane nella città settentrionale di Beit Lahiya nella Striscia di Gaza, il 4 agosto 2014 (Emad Nasser / Flash90)

La decisione rilasciata venerdì scorso dalla Corte penale internazionale, che ha confermato che potrebbe indagare su sospetti crimini di guerra commessi da Israele e gruppi palestinesi nei territori occupati, potrebbe essere stata pronunciata da una giuria internazionale, ma è una produzione decisamente israeliana.

 Nell’universo occupato dal primo ministro Benjamin Netanyahu e dai suoi propagandisti, la strada di Israele verso L’Aia viene lastricata in modo nefasto nelle sale immacolate dei governi europei, dove attivisti e politici intenzionati a danneggiare l’unico stato ebraico del mondo stanno covando complotti antisemiti, usando il diritto internazionale come un mantello. Continue reading

Posted in opinioni | Tagged , , , , | Leave a comment

I soldati israeliani bloccano la riapertura dei negozi palestinesi a Gerusalemme

15 febbraio 2021

https://www.middleeastmonitor.com/20210215-israel-soldiers-stop-palestinian-shops-reopening-in-jerusalem/

Poliziotti di frontiera israeliani pattugliano il mercato principale di Gerusalemme come parte delle misure per rafforzare il blocco del COVID-19 [EMMANUEL DUNAND / AFP via Getty Images]

Le forze di occupazione israeliane stanno impedendo ai negozianti palestinesi nella Città Vecchia di Gerusalemme occupata di riaprire i loro negozi nonostante la fine del terzo blocco israeliano la scorsa settimana, ha riferito l’agenzia di stampa Wafa.

Secondo Hijazi Rishiq, presidente del Jerusalem Merchants Committee, i soldati israeliani hanno pattugliato i mercati più del solito, al fine di chiudere le iniziative volte a rilanciare la vita economica della Città Vecchia e aiutare i commercianti a riprendersi dallo stato di recessione causato dal confinamento.

Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

L’esercito dell’occupazione costringe i palestinesi a radere al suolo stalle a Gerusalemme

https://english.palinfo.com/

14 febbraio 2021            GERUSALEMME OCCUPATA

Famiglia Gerusalemita minacciata di sfollamento a Silwan

L’autorità israeliana di occupazione (IOA) sabato ha costretto un cittadino palestinese a demolire stalle e ha ordinato a una famiglia di evacuare la sua casa nel distretto di Silwan, a Gerusalemme est. Secondo il Centro informazioni di Wadi Hilweh, il comune israeliano ha costretto Omar Siyam a radere al suolo le sue stalle a Silwan con il pretesto che era una costruzione senza licenza.

Una famiglia di Gerusalemme ha ricevuto anche un avviso dal comune che le ordinava di evacuare la sua casa nel quartiere di Baten al-Hawa a Silwan. L’IOA minaccia sempre di far sostenere ai proprietari di case palestinesi spese di demolizione esorbitanti e multe se si tratta di effettuare le demolizioni, costringendoli a radere al suolo o rimuovere le proprie case. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , | Leave a comment

Colono coinvolto in un omicidio aveva già sparato a palestinesi in precedenza

10 febbraio 2021 | Maureen Clare Murphy 

https://electronicintifada.net/blogs/maureen-clare-murphy/settler-involved-killing-has-shot-palestinians

Una foto pubblicata dai media israeliani mostra Eitan Ze’ev (dx) che riceve un premio dal capo di un consiglio regionale per gli insediamenti.

Un colono coinvolto nell’uccisione di un uomo palestinese nella Cisgiordania occupata la scorsa settimana è sotto processo per aver sparato a due palestinesi lo scorso anno, secondo i media israeliani. Eitan Ze’ev è stato coinvolto nella sparatoria mortale di Khaled Nufal, 34 anni, in un avamposto di un insediamento costruito su un terreno appartenente a Ras Karkar, la città della Cisgiordania centrale da cui proveniva il palestinese ucciso.

Continue reading

Posted in info | Tagged , , , , , | Leave a comment

Per questo attivista di Hebron, ogni protesta potrebbe finire in un processo

https://www.972mag.com/

Oren Ziv 11 febbraio 2021 

La condanna israeliana dell’attivista palestinese Issa Amro mostra che non ci potrà mai essere giustizia quando il giudice e il pubblico ministero indossano la stessa uniforme, quella dell’esercito.

L’attivista palestinese Issa Amro posa per una foto nella città di Hebron, in Cisgiordania, il 2 dicembre 2014 (Activestills)

 Il 20 marzo 2013, l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama è arrivato in Israele per una visita. Mentre l’Air Force One ha fatto il suo atterraggio all’aeroporto internazionale Ben Gurion, dozzine di attivisti palestinesi a poche decine di miglia di distanza, a Hebron, hanno tenuto una manifestazione contro l’occupazione israeliana e la segregazione razzista della Shuhada Street della città, che è stata chiusa ai palestinesi fin dal massacro della moschea Ibrahimi nel 1994. Continue reading

Posted in info, opinioni | Tagged , , , , | Leave a comment

Il Regno Unito deve impedire a chi specula sugli insediamenti di lavorare sulla linea ferroviaria ad alta velocità

9 febbraio 2021 | Adri Nieuwhof | Activism and BDS Beat

https://electronicintifada.net/blogs/adri-nieuwhof/uk-must-bar-settlement-profiteer-work-high-speed-rail-line

Attivisti protestano in un cantiere nella Gerusalemme est occupata, per chiedere che il produttore di treni spagnolo CAF interrompa il suo coinvolgimento nella ferrovia dei coloni israeliani, il 16 dicembre 2020. Keren Manor ActiveStills

La compagnia pubblica che sta costruendo un collegamento ferroviario ad alta velocità attraverso l’Inghilterra ha il diritto di escludere un’azienda spagnola che sta aiutando Israele a colonizzare i territori palestinesi in violazione del diritto internazionale.
Questa è la conclusione di un nuovo ragguaglio del Centro europeo di supporto legale e degli avvocati per i diritti umani palestinesi.

HS2 Ltd., che sta costruendo la linea ad alta velocità che collega Londra, Birmingham, Manchester e Leeds, è già alla ricerca di offerte per le gare d’appalto. L’azienda HS2 è interamente finanziata dal governo britannico ed è sotto la supervisione del Dipartimento dei trasporti del Regno Unito.

Il produttore di treni spagnolo CAF è tra le aziende che sperano di fornire materiale rotabile per HS2. È tra le cinque aziende selezionate da HS2 come potenziali fornitori di locomotive e carrozze.

Continue reading

Posted in info | Tagged , , , , , , , , | Leave a comment

Israele trema mentre l’ICC approva l’indagine sui crimini di guerra

https://electronicintifada.net/

9 febbraio 2021           Maureen Clare Murphy

La Corte penale internazionale ha giurisdizione territoriale per indagare sui sospetti crimini di guerra in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, ha affermato una giuria la scorsa settimana.

I gruppi palestinesi per i diritti umani hanno accolto con favore la decisione della Corte penale internazionale sulla giurisdizione territoriale come un “passo di fondamentale importanza” verso la fine dell’impunità israeliana. Keren Manor ActiveStills

La sentenza, che ha richiesto mesi per essere emessa dopo essere stata richiesta dal procuratore capo della corte, è stata accolta favorevolmente dai gruppi per i diritti umani che hanno chiesto un procedimento rapido. Le figure del governo israeliano hanno condannato la decisione dei giudici della CPI, con il primo ministro Benjamin Netanyahu che l’ha definita “puro antisemitismo”. Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

Kamala Harris firma una lettera contro la decisione della CPI di indagare su “Israele” per crimini di guerra

8 febbraio 2021

https://qudsnen.co

Washington (QNN) – Il vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris ha firmato una lettera quando era senatrice l’anno scorso, affermando che “gli Stati Uniti dovrebbero schierarsi con tutte le forze” contro la decisione della Corte penale internazionale di indagare su “Israele” per crimini di guerra. La lettera è stata inviata lo scorso maggio all’allora segretario di Stato Mike Pompeo, esortandolo a “schierarsi in piena forza contro qualsiasi indagine parziale su Israele” da parte della CPI.

Continue reading

Posted in info | Tagged , , , | Leave a comment

La demolizione del villaggio lascia le famiglie palestinesi disperate e senza casa

https://www.middleeasteye.net/

6 febbraio 2021      Shatha Hammad 

I residenti di Humsa al-Fawqa hanno ripetutamente visto le loro case nella Valle del Giordano distrutte dalle forze israeliane

Aisha Abu Awwad seduta in una tenda nei dintorni demoliti di Humsa al-Fawqa (MEE / Shatha Hammad)

Aisha Abu Awwad, 57 anni, era seduta davanti a una tenda demolita che un tempo costituiva la casa della sua famiglia nella comunità palestinese di Humsa al-Fawqa.

Praticamente senza un riparo dal clima invernale, si è stretta saldamente alla sua nipotina più giovane, Manar di tre mesi, che è anche la più giovane neonata della comunità. Mentre il vento freddo si intensificava e le tempeste si avvicinavano, la coppia non poteva fare altro che aspettare che fosse eretta una nuova tenda. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , | Leave a comment

Berlino si unisce a Palestine Action nella lotta globale per far chiudere le porte ad Elbit

6 febbraio 2021

https://palestineaction.org/berlin-palestine-action

  • Un gruppo di attivisti residenti a Berlino unisce le forze con il movimento britannico in crescita, Palestine Action, e intraprende un’azione diretta contro DIEHL BGT Defense, a Berlino.
  • DIEHL BGT Defense è una ditta produttrice di armi tedesca che lavora con Elbit System.
  • Si sta sviluppando un movimento internazionale contro l’industria degli armamenti israeliana e il suo brutale regno di apartheid.

Il 6 febbraio, sotto la bandiera di Palestine Action, un gruppo di attivisti di base a Berlino ha dipinto a spruzzo l’ufficio di DIEHL BGT Defense, nel centro governativo ed economico di Berlino. Gli slogan, che recitavano “Palestine Action” e “Shut Elbit Down”, sono stati eseguiti in pieno giorno. L’azione è stata definita dal gruppo “la prima di tante”.

Continue reading

Posted in info | Tagged , , , , | Leave a comment