I soldati israeliani distruggono un altro centro di test per il coronavirus in Palestina

https://www.middleeastmonitor.com/

23 luglio 2020

Le autorità israeliane hanno demolito un edificio utilizzato per testare il coronavirus all’ingresso di Hebron occupato

Martedì, le forze israeliane hanno demolito un centro di test coronavirus palestinese all’ingresso della città di Hebron nella Cisgiordania occupata, ha riferito l’Agenzia Anadolu.

La costruzione della struttura, progettata per contenere la diffusione del virus in città, è iniziata quasi tre mesi fa.

Mentre la struttura stava per essere completata, i bulldozer israeliani la hanno distrutta. Hebron ha assistito al peggior focolaio del virus mortale in Cisgiordania, che ha lottato nelle ultime due settimane per far fronte a una seconda ondata di infezioni da COVID-19.

Questo accade un giorno dopo che i soldati israeliani hanno demolito un checkpoint di sicurezza palestinese istituito all’ingresso della città di Jenin per testare il coronavirus.

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

Video: una notte oscura a Wadi al-Hummus

25 luglio 2019

https://www.972mag.com/video-wadi-al-hummus

Questa settimana la polizia e i soldati israeliani hanno demolito decine di appartamenti delle famiglie palestinesi in un’area che dovrebbe essere sotto il pieno controllo palestinese. I cineasti Yuval Abraham e Rachel Shor sono rimasti con una di quelle famiglie durante le demolizioni per raccontare la loro storia. Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

“Israele” taglia 200 ulivi a Deir Istiya

https://qudsnen.co/
 21 luglio 2020

Salfit (QNN) – Le forze israeliane hanno tagliato oltre 200 ulivi nel villaggio di Deir Istiya a Salfit questa mattina.

Il sindaco del villaggio, Saeed Zeidan, ha detto a QNN che le forze israeliane accompagnate da bulldozer hanno fatto irruzione nel villaggio alle 6 del mattino e hanno demolito oltre 200 alberi di ulivo, che hanno più di 20 anni, livellando 14 dunum di terra.

Ha aggiunto che quasi due mesi fa, il proprietario della terra ha trovato notifiche di livellamento, che affermano che la sua terra è di proprietà dello “stato di Israele”. Il proprietario ha intentato una causa presso un tribunale israeliano, ma l’esercito israeliano si è precipitato a spianare la terra oggi. Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

Combattiamo ovunque la stessa battaglia

15 luglio 2020

https://electronicintifada.net/content/were-fighting-same-battle-everywhere/30666

di Adam Mahoney

Ayman al-Hasari dipinge un murale di George Floyd su un muro nella città di Gaza in un messaggio contro la discriminazione razzista e la brutalità della polizia. Ahmad Hasaballah IMAGESLIVE

Mi ci è voluta meno di una settimana per abituarmi alle interazioni quotidiane con i soldati israeliani che trasportavano pistole. Mi ha spaventato. Così ha fatto il numero di cappelli di Make America Great Again su persone che camminano per le strade della Terra Santa.

Ho viaggiato per diversi giorni in tutta la Palestina occupata durante un viaggio studio facilitato dalla mia scuola, la Northwestern University, quando la domanda di uno studente ha portato a settimane di riflessione. Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

Chiamata ad agire: Giorni di resistenza per la Palestina, 7-9 agosto 2020

https://samidoun.net/     8 luglio 2020

Invitiamo tutte le organizzazioni della comunità palestinese, i gruppi di solidarietà palestinesi, i movimenti e le campagne per la giustizia sociale a sostenere questo invito all’azione! Samidoun Network sta rilanciando il seguente invito all’azione per il 7-9 agosto 2020 per confrontarsi con tutte le organizzazioni impegnate  e attivisti in tutto il mondo il 1 ° luglio e il Giorno della rabbia contro l’annessione israeliana. L’annessione è una minaccia continua, specialmente se lo stato israeliano ritiene che possa passare inosservato senza una continua resistenza. La lotta non è finita; in molti modi, è appena iniziata. Ti esortiamo a continuare a mobilitarti per difendere la terra e il popolo palestinese e unisciti a noi nei Giorni della Resistenza, 7-9 agosto.

Mettersi in gioco:

Approvare la dichiarazione qui
Aggiungi il tuo evento qui
Se stai organizzando un evento, desideri materiali per la tua azione o hai domande, ti preghiamo di contattarci all’indirizzo samidoun@samidoun.net o inviarci un messaggio su Facebook. Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment

La campagna di propaganda pro-apartheid prende di mira gli attivisti pro Palestina in Francia

6 luglio 2020

https://samidoun.net/2020/07/pro-apartheid-propaganda-campaign-targets-palestine-activists-in-france

La seguente dichiarazione è stata inizialmente rilasciata in francese dal Collectif Palestine Vaincra, con sede a Tolosa, membro della rete Samidoun.
In vista e dopo la manifestazione di successo del 1° luglio, che ha portato in piazza centinaia di persone a Tolosa per sostenere la Palestina, le organizzazioni sioniste come la CRIF – che afferma di rappresentare le organizzazioni ebraiche in Francia ma pone invece la massima priorità sul fare pressioneper il progetto coloniale dei coloni sionisti nella Palestina occupata – hanno intensificato i loro attacchi mediatici e la campagna di propaganda contro il Collectif Palestine Vaincra.

La rete di solidarietà con i prigionieri palestinesi Samidoun è dalla parte dei nostri compagni del Collettivo Palestina Vaincra contro questi tentativi di reprimere la Palestina organizzati a Tolosa. Notiamo che questi tentativi di vietare le manifestazioni per la Palestina arrivano solo poche settimane dopo che la Corte europea dei diritti umani ha condannato la Francia per le sue violazioni della libertà di espressione per repressione, arresti e criminalità diretti contro attivisti che si organizzano per il boicottaggio di Israele. Naturalmente, va anche notato che la Francia continua a tenere in carcere Georges Ibrahim Abdallah, il combattente comunista arabo libanese per la Palestina, in carcere da 35 anni.

Va notato che, nell’articolo del presidente regionale della CRIF, Franck Touboul, di cui si parlerà in seguito, essenzialmente minaccia fisicamente gli organizzatori per la Palestina, dicendo che “la sua comunità smantellerà le loro posizioni” per la Palestina, creando così una “interruzione dell’ordine pubblico”. Questo articolo sembra apertamente incitare alla violenza contro gli attivisti per la Palestina nel tentativo di creare un pretesto per la repressione delle attività palestinesi a Tolosa. Tuttavia, il presidente della CRIF, a quanto pare, non sembra preoccuparsi delle conseguenze legali per questo tipo di agitazione – invece, l’organizzazione sta intensificando le sue richieste per mettere al bando l’organizzazione palestinese e negare i diritti umani fondamentali in Francia, un appello che apparentemente ha trovato un’udienza calorosa dal sindaco di Tolosa Jean-Luc Moudenc.

Continue reading

Posted in info | Tagged , , , , | Leave a comment

Coloni israeliani danno fuoco a campi palestinesi in Cisgiordania

https://www.middleeastmonitor.com/

18 giugno 2020

I soldati israeliani hanno sparato ai palestinesi dopo che i loro campi erano stati incendiati dai coloni estremisti in Cisgiordania il 17 giugno 2020
I soldati israeliani hanno sparato ai palestinesi dopo che i loro campi nel nord della Cisgiordania occupata sono stati incendiati dai coloni estremisti, ha riferito l’agenzia di stampa Wafa.

Ghassan Daghlas, un funzionario palestinese incaricato dei rapporti sugli insediamenti nella Cisgiordania settentrionale, ha detto a Wafa che i coloni israeliani hanno approfittato del caldo per diffondere l’incendio che hanno sviluppato vicino al villaggio di Burin, a sud di Nablus. Continue reading

Posted in Senza categoria | Tagged , , , , | Leave a comment

Ricordando l’uccisione per mano di Israele di quattro bambini sulla spiaggia di Gaza

16 luglio 2020

https://www.middleeastmonitor.com/20200716-remembering-israels-killing-of-four-children-on-the-beach-in-gaza/

di Muhammad Hussein

Cosa: un missile israeliano uccide quattro bambini della stessa famiglia su una spiaggia di Gaza

[qui il video]

Quando: 16 luglio 2014

Dove: Striscia di Gaza, Palestina occupata

 

 

Quello che è successo?

L’offensiva militare israeliana sulla Striscia di Gaza nel 2014 – “Operation Strong Cliff” dall’8 luglio al 26 agosto – è stata una delle più letali di sempre contro i palestinesi assediati nella fascia costiera. Oltre alla distruzione delle infrastrutture civili e l’utilizzo sproporzionato di attacchi aerei, tra i crimini di guerra che Israele ha commesso durante questa offensiva c’era il suo spesso deliberato bersaglio di aree civili. Questo è stato senza dubbio il crimine più scioccante di tutti. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , | Leave a comment

Hebron, colpita dal coronavirus, lotta contro i problemi sociali e l’occupazione israeliana

https://www.middleeasteye.net/

Di Mustafa Abu Sneineh     15 luglio 2020

La più grande città della Cisgiordania è un microcosmo delle sfide che i palestinesi affrontano mentre cercano di scacciare il Covid-19

Studenti festeggiano i risultati degli esami in un carosello di auto (11 luglio)

Cammina per le strade di Hebron e probabilmente sentirai le persone che si salutano con lo stesso ritornello: “Ti bacerò sulle guance nonostante il corona.”

È una frase che sta diventando sempre più preoccupante per le autorità della città più grande della Cisgiordania occupata.

Hebron è stata colpita duramente dalla seconda ondata di coronavirus, che è emersa all’inizio di giugno dopo che sembrava che la Cisgiordania avesse attraversato il peggio della pandemia. Solo questa settimana, una ragazza di 12 anni, tre donne e un uomo di 90 anni sono morti di Covid-19. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , | Leave a comment

Israele ha arrestato 2330 civili palestinesi in 6 mesi

13 luglio 2020

https://medium.com/@thepalestineproject/israel-detained-2330-palestinian-civilians-in-6-months-4c5b30e2287e

RAMALLAH, 13 luglio 2020 (WAFA)

L’esercito israeliano ha arrestato 2330 palestinesi nei primi sei mesi di quest’anno, tra cui 1363 detenuti dallo scoppio del coronavirus all’inizio di marzo, hanno riferito oggi i gruppi di difesa dei prigionieri.
Hanno riferito che 304 minori e 70 donne erano tra i detenuti da gennaio e Israele ha emesso 565 ordini di detenzione amministrativa per i nuovi e attuali detenuti. Continue reading

Posted in info | Tagged , , | Leave a comment