Oltre 100 morti mentre le forze israeliane bombardano la folla in attesa di aiuti a Gaza

29 febbraio 2024

https://www.middleeastmonitor.com/20240229-over-100-killed-as-israel-forces-shell-crowd-waiting-for-aid-in-gaza/

Almeno 104 palestinesi sono stati uccisi e 760 feriti giovedì, quando le forze israeliane hanno bombardato una folla in attesa di aiuti umanitari a sud di Gaza.
Secondo i testimoni, centinaia di palestinesi erano in attesa di ricevere aiuti vicino a Dowar Al-Nablusi quando sono stati colpiti dall’attacco israeliano.
L’ufficio stampa del governo ha accusato l’esercito israeliano di aver ucciso le vittime “a sangue freddo” mentre Israele era consapevole della loro presenza nella zona “per ottenere cibo e aiuti”.
“L’occupazione aveva l’intenzione premeditata di commettere questo orribile massacro”, ha detto in una dichiarazione.
L’esercito israeliano, da parte sua, ha affermato le morti sono avvenute a causa della ressa e dell’essere stati colpiti dai camion degli aiuti.
L’esercito ha detto che una prima indagine ha rilevato che alcuni palestinesi si sono avvicinati a un posto di blocco militare israeliano che sorveglia l’ingresso dei camion di soccorso. I soldati avrebbero sparato colpi di avvertimento alle gambe dei palestinesi che hanno continuato a muoversi verso le truppe.

Continue reading

Posted in gaza, info | Tagged , , , , , , | Leave a comment

Gaza sotto attacco: ISM statement

In questi giorni, mentre il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu giura “potente vendetta” dopo l’offensiva di sabato della resistenza palestinese, i governi europei rilasciano dichiarazioni che sostanzialmente danno il via libera alla campagna di bombardamenti di Israele, che ha già ucciso più di 400 palestinesi a Gaza e che potrebbe presto essere seguita da una feroce invasione di terra. Da parte sua, il governo degli Stati Uniti si è impegnato a fornire rapidamente un ulteriore pacchetto di aiuti militari a Israele, decidendo ancora una volta di partecipare direttamente ai crimini del governo israeliano.

La violenza coloniale sta aumentando in Cisgiordania, mentre i soldati e i coloni israeliani cercano di compiere rappresaglie contro le comunità palestinesi. Il governo israeliano ritiene ora di avere un’ulteriore autorizzazione dall’Occidente per intensificare il suo progetto di pulizia etnica. Continue reading

Posted in info | Leave a comment

Vita dura a Rafah

https://electronicintifada.net/
1 marzo 2024        Khuloud Rabah Sulaiman 

Ahmad Hanoun e la sua famiglia allargata vivono ora in un allevamento di pollame a Rafah, nel sud di Gaza.

Gli sfollati vivono ora accanto a un cimitero a Rafah, la città più meridionale di Gaza. Immagini Saeed JarasAPA

Il loro rifugio rudimentale non è una sistemazione adatta per gli umani. Ma non hanno nessun altro posto dove andare.

Ce ne sono tanti altri in una situazione simile. Circa 1,3 milioni di persone – più della metà di tutti gli abitanti di Gaza – sono stipate a Rafah in seguito allo sfollamento di massa.

Gli Hanoun sono stati costretti a lasciare la loro casa nel quartiere Sheikh Radwan di Gaza City. Israele ha ripetutamente bombardato l’area durante l’attuale guerra genocida. Continue reading

Posted in gaza, info | Tagged , , , | Leave a comment

Ogni bambino a Gaza rischia la fame

https://electronicintifada.net/
27 febbraio 2024              Nora Barrows-Friedman 

Ogni singolo bambino a Gaza sta affrontando la morte – a causa dei bombardamenti israeliani, della fame o delle malattie.

Gli attacchi di Israele a Gaza “hanno fatto precipitare un’emergenza nutrizionale per i bambini”, dicono i ricercatori medici. Majdi FathiZpress

Secondo un nuovo rapporto di Save the Children, più di un milione di bambini stanno vivendo un’emergenza sanitaria catastrofica causata direttamente dal blocco degli aiuti umanitari in corso da parte di Israele.

Nel nord di Gaza, che è stata di fatto tagliata fuori dalle consegne di aiuti da parte dell’esercito israeliano, un bambino su sei è gravemente malnutrito, afferma l’UNICEF, il fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia.

“La Striscia di Gaza è sul punto di assistere a un’esplosione di morti infantili prevenibili, che aggraverebbe il già insopportabile livello di morti infantili a Gaza”, ha avvertito la settimana scorsa Ted Chaiban dell’UNICEF. Continue reading

Posted in gaza, info | Tagged , , | Leave a comment

Occupazione illegale e abuso di potere da parte dei coloni israeliani a Masafer Yatta

27 febbraio 2024

https://palsolidarity.org/2024/02/illegal-occupation-and-power-abuse-by-israeli-settlers-in-masafer-yatta/

Il 25 febbraio, i coloni israeliani illegali armati e la polizia di frontiera si sono avvicinati e hanno discusso violentemente con i pastori palestinesi di Al-Rakeez, Masafer Yatta, allontanandoli dalla loro terra.
Due pastori palestinesi stavano pascolando le loro greggi in cima a una collina, dove sono stati recentemente informati dalle forze di occupazione israeliane che sono autorizzati a rimanere. Circa trenta minuti dopo, un colono in abiti civili e con indosso una mitragliatrice si è avvicinato ai due. Amichai – il colono- vive in un vicino insediamento chiamato Abigail e ha molestato pastori palestinesi e famiglie che vivono nella zona in passato.
Ha parlato aggressivamente con uno dei pastori, sostenendo che non potessero essere lì. Pochi minuti dopo, tre coloni in abiti militari si sono presentati, scortati da tre poliziotti di frontiera. Tutti hanno intimidito i pastori e gli attivisti presenti sulla scena di fare un passo indietro, dicendo che non possono essere più vicini di 500 metri alla cima della collina, che comprendeva quasi tutta la valle. Si sono inoltre rifiutati di mostrare qualsiasi mappa o prova, anche quando richiesto, come testimonianza del loro abuso di potere e delle loro azioni illegali, specialmente durante i periodi di guerra.

Continue reading

Posted in gaza, info | Tagged , , , , | Leave a comment

L’acqua pulita scarseggia a causa delle condizioni sanitarie insostenibili a Gaza – UNRWA

https://www.palestinechronicle.com/
26 febbraio 2024 

In un contesto di scarsità di acqua pulita, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi, UNRWA, avverte che le condizioni sanitarie sono insostenibili nella Striscia di Gaza assediata.

Due bambini palestinesi sfollati vanno a prendere l’acqua a Rafah. (Foto: Mahmoud Ajjour, The Palestine Chronicle)

L’acqua pulita scarseggia nella Striscia di Gaza assediata, poiché i rifiuti solidi si accumulano e la diffusione delle malattie aumenta, ha avvertito l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (UNRWA).

“Le condizioni sanitarie sono insostenibili nella Striscia di Gaza”, ha detto l’agenzia su X domenica.

E aggiunge: “I rifugi dell’UNRWA sono gravemente sovraffollati. L’acqua pulita è scarsa. I rifiuti solidi si stanno accumulando. La diffusione delle malattie è in aumento”. Continue reading

Posted in gaza, info | Tagged , , | Leave a comment

Altri attacchi ai pastori a Masafer Yatta

https://palsolidarity.org/

24 febbraio 2024 | International Solidarity Movement | Masafer Yatta

Mercoledì 21 febbraio, un gruppo di coloni armati e mascherati e soldati dell’esercito di occupazione hanno attaccato violentemente un gruppo di donne, bambini e uomini palestinesi che pascolavano le loro pecore a Humra vicino ad A-Tuwani, a Masafer Yatta.

Coloni/esercito molestano un pastore palestinese. @ISM

I soldati hanno cacciato i pastori dalla loro terra in modo aggressivo, urlando e minacciandoli continuamente, ad un certo punto correndo dietro a uno dei pastori con una mitragliatrice puntata.

Ai margini di Humra, i coloni e i soldati dell’esercito hanno arrestato uno dei pastori e due attivisti di solidarietà internazionale presenti mentre portavano i pastori e le loro pecore nel loro villaggio e li tagliavano completamente fuori da qualsiasi terreno da pascolo. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , , | Leave a comment

Svedese difensore dei diritti umani in sciopero della fame dopo il divieto di ingresso e la detenzione da parte delle autorità israeliane

https://palsolidarity.org/

23 febbraio 2024 | International Solidarity Movement | Tel Aviv

Tel Aviv, 21 febbraio 2024 – Le autorità israeliane dell’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv hanno negato l’ingresso a un cittadino straniero svedese e a un difensore dei diritti umani dei palestinesi, citando arbitrariamente “considerazioni di pubblica sicurezza o di pubblica sicurezza e ordine pubblico”. Samira Khoshbakht, 42 anni, artista tessile e insegnante di artigianato che lavora con i bambini, ha iniziato uno sciopero della fame per protestare contro la sua detenzione dopo che le è stato negato l’ingresso in Israele/Palestina. Il telefono di Samira è stato sequestrato, non le è stato permesso di contattare l’ambasciata svedese e ora è tenuta in una cella ammuffita.

Samira Khoshbacht.

Samira ha dichiarato: “Nel contesto del genocidio in corso a Gaza, i palestinesi in Cisgiordania sopportano quotidianamente la brutalità da parte dei coloni e dei soldati israeliani. La copertura mediatica di queste violazioni è estremamente carente e viene riportata solo una piccola parte dei casi più estremi. Solo negli ultimi mesi sedici intere comunità sono state sfollate. Pertanto, la presenza di attivisti per i diritti umani è fondamentale. L’incarcerazione e la deportazione di difensori internazionali dei diritti umani da parte di Israele con il pretesto di terrorismo sono azioni ingiustificabili. In conformità con la Dichiarazione delle Nazioni Unite sui difensori dei diritti umani, Israele è obbligato a proteggere e promuovere il nostro lavoro. Il nostro contributo è osservare e documentare ciò che accade sul campo e siamo determinati a continuare a farlo”. Continue reading

Posted in info | Tagged , | Leave a comment

Colono reduce dal genocidio di Gaza ferito nella sparatoria in Cisgiordania

https://electronicintifada.net/
23 febbraio 2024      Tamara Nassar  

Un riservista israeliano che ha partecipato al genocidio di Gaza è rimasto ferito in una sparatoria vicino a un mega insediamento nella Cisgiordania occupata giovedì mattina.

Hanania Ben Shimon ha pubblicato foto di se stesso schierato a Gaza, come questa su Facebook

Un uomo israeliano è stato ucciso e molti altri sono rimasti feriti in un’operazione condotta da tre uomini palestinesi sull’autostrada 1, che collega Tel Aviv agli insediamenti occupati della Cisgiordania.

Le foto circolate sui social media mostrano un uomo che trasporta un mitragliatore Carlo improvvisato sull’autostrada. Secondo quanto riferito, gli uomini palestinesi hanno aperto il fuoco contro le auto che trasportavano israeliani durante un ingorgo. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , , | Leave a comment

Israele amplia il mandato della sua squadra di negoziazione nei colloqui per lo scambio di prigionieri

22 febbraio 2024

https://www.middleeastmonitor.com/20240222-israel-to-expand-mandate-of-its-negotiating-team-in-prisoner-swap-talks/

secondo i media israeliani, Israele espanderà l’autorità data alla sua squadra di negoziazione durante i colloqui per un possibile accordo di scambio di prigionieri con Hamas.
Il Ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant ha detto al coordinatore della Casa Bianca in Medio Oriente Brett McGurk durante un incontro a Tel Aviv che il governo amplierà il mandato dato ai suoi negoziatori per un accordo sugli ostaggi, ha riferito l’emittente pubblica israeliana Kan.
“Allo stesso tempo, l’esercito israeliano si prepara a continuare le sue intense operazioni di terra”, ha aggiunto.
David Barnea, capo del servizio di intelligence del Mossad, dirige la squadra di negoziazione di Tel Aviv ai colloqui, insieme a Stati Uniti, Egitto e Qatar.
McGurk è arrivato in Israele oggi dall’Egitto come parte degli sforzi diplomatici per spingere per un cessate il fuoco a Gaza e uno scambio di prigionieri con Hamas.
Israele stima che almeno 134 israeliani siano detenuti da Hamas.
Hamas chiede la fine dell’offensiva di Israele a Gaza in cambio di uno scambio di prigionieri con Israele.

Posted in gaza, info | Tagged , , , , | Leave a comment

Sempre violenze contro i pastori a Masafer Yatta

Dai volontari ISM sul posto: 

https://palsolidarity.org/2024/02/illegal-settlers-attack-shepherding-family-in-masafer-yatta/

Martedì 20 febbraio 2024

Dei coloni israeliani armati hanno attaccato una famiglia di pastori e le
loro pecore vicino ai villaggi di Al Jawaya e At-Tuwani.  Hanno lasciato
libero il loro cane che ha attaccato le pecore, ferendone tre, puntato le
armi minacciando di sparare e colpito un bambino.Il pastore Hamze Shawaheen riferisce che 2 coloni armati,  in divise
militari, hanno raggiunto lui e la sua famiglia a metà mattinata, mentre
stava pascolando il suo gregge. I coloni vengono probabilmente da Ma’on o
da un altro insediamento vicino. Hanno spinto a terra uno dei suoi figli e
colpito diverse pecore, e poi hanno liberato il cane per attaccare e
disgregare il suo gregge.  Hamze ha tentato di filmare, ma gli hanno
puntato contro il mitra e hanno minacciato di sparargli.  Afferma che hanno
sparato con un’arma verso il gregge, senza riportare ferite da arma da
fuoco.  I coloni hanno minacciato di andare a prendere lui e il suo gregge,
dicendo “abbiamo una tua foto e verremo a prenderti ogni volta, perché hai
chiesto aiuto”. Continue reading

Posted in info | Tagged , , , | Leave a comment