Israele continua ad assediare le città palestinesi, violando il diritto internazionale nella Cisgiordania occupata

3 Luglio 2016 |International Solidarity Movement,  al-Khalil team| Hebron occupata

Negli ultimi tre giorni le forze militari israeliane hanno attuato diversi blocchi stradali che isolano le città di Yatta e Bani Na’im a sud di Hebron. È stato riferito che posti di blocco di cemento, cumuli di terra, cancelli e checkpoint sono stati installati in tutta la regione, senza alcuna data di scadenza per la loro rimozione.
hebron4
I blocchi vengono implementati solo per limitare il movimento dei palestinesi mentre i coloni israeliani illegali possono ancora passare i posti di blocco. Questa discriminazione è una strategia di apartheid chiara e limita i palestinesi non solo per l’impossibilità di recarsi al lavoro, ma anche di raggiungere i servizi umani di base come ad esempio gli ospedali. Questa strategia viola chiaramente il diritto dei palestinesi alla libertà di circolazione (Art.13 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani).Applicando questi blocchi illegali Israele sta anche limitando il movimento palestinese durante gli ultimi giorni del mese sacro del Ramadan, dove migliaia di musulmani vogliono viaggiare verso i più importanti siti religiosi di preghiera e per visitare le loro famiglie.

Questo atto è anche un altro esempio di come Israele, usa tecniche di punizione collettiva, che sono anche illegali secondo il diritto internazionale. Le forze israeliane usano continuamente la punizione collettiva in modo di revocare i permessi di viaggio e di lavoro, bloccando le città e progettando demolizioni di case come punizioni.

Operazione Colomba ha compilato la seguente mappa interattiva per illustrare la portata del blocco.
Le persone innocenti che vivono sotto assedio in Yatta e Bani Na’im sono significativamente influenzati  dalla attuazione di tali blocchi eseguiti dalle forze israeliane, che sono stati condannati a livello internazionale da organizzazioni per i diritti umani e da organizzazioni non governative.

This entry was posted in info. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *