Oltre 100 palestinesi arrestati nei recenti eventi del Negev

https://english.palinfo.com/

16 gennaio 2022.  GERUSALEMME OCCUPATA, (PIC)
La radio ebraica domenica ha riferito che la polizia israeliana aveva arrestato più di 100 cittadini palestinesi, compresi bambini, durante gli eventi avvenuti nei giorni scorsi nel deserto del Negev.

La polizia israeliana aggredisce un ragazzo palestinese

Secondo Kan Radio, un tribunale israeliano ha confermato l’arresto di oltre 50 di questi detenuti e rilasciato gli altri agli arresti domiciliari, mentre i tribunali esaminano gli appelli presentati dalla polizia israeliana e dagli avvocati che rappresentano i cittadini.

Nei giorni scorsi, centinaia di arabi locali nel Negev hanno organizzato proteste contro l’esposizione delle loro terre all’appropriazione da parte del “Fondo nazionale ebraico”, un’organizzazione sionista che raccoglie denaro dagli ebrei di tutto il mondo per sequestrare proprietà palestinesi.

Le proteste sono state accolte con forza brutale dalla polizia israeliana, provocando diversi feriti, mentre molti sono stati arrestati e incarcerati.

Giovedì scorso, in particolare, centinaia di arabi locali nel Negev hanno organizzato proteste contro la confisca delle loro terre da parte di questo Fondo nazionale ebraico.

In una dichiarazione, Adalah, il centro legale per i diritti delle minoranze arabe in Israele, ha affermato che la polizia israeliana, con alcuni travestiti con abiti arabi, ha arrestato anche un gran numero di manifestanti.

La polizia ha usato granate assordanti, proiettili di gomma e gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti, ferendo molti cittadini locali, secondo la sua dichiarazione.

Diceva che gli arabi nel Negev avevano ottenuto il permesso preventivo dalla polizia per organizzare la manifestazione.

La polizia ha disperso la manifestazione di giovedì prima che iniziasse, ha aggiunto la dichiarazione.

This entry was posted in info and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *