La nuova ambasciatrice israeliana in Gran Bretagna descrive la Nakba come una ‘menzogna araba’

8 dicembre 2020

https://www.middleeastmonitor.com/20201208-new-israeli-ambassador-in-britain-describes-nakba-as-arab-lie/

Ambasciatrice israeliana nel Regno Unito, Tzipi Hotovely, Cisgiordania, 3 novembre 2015 [MENAHEM KAHANA / AFP / Getty Images]

La nuova ambasciatrice di Israele nel Regno Unito, Tzipi Hotovely, 42 anni, ha usato il suo primo discorso durante un evento organizzato dal Consiglio dei deputati degli ebrei britannici per descrivere la Nakba come “una bugia araba molto forte e molto popolare”. Ha aggiunto che lo sfollamento dei palestinesi dal 1948, quando Israele è stato creato sulla loro terra, è “una storia inventata”.

La politica di estrema destra ha una lunga esperienza nel fare osservazioni sui palestinesi che sono percepite come razziste e provocatorie.
I suoi ultimi commenti possono essere visualizzati su Twitter in un breve video clip del recente incontro online. È stato caricato da British Jews Against The Occupation.

L’organizzazione ha condannato la decisione del Consiglio dei Deputati di ospitare Hotovely. “Non sconfiggeremo mai il razzismo se le nostre organizzazioni comunali gli gli offrono una piattaforma”, ha detto al Consiglio. “Non si può permettere che le opinioni di Hotovely vengano normalizzate nella nostra comunità con inviti ad eventi celebrativi”.

Le osservazioni di Hotovely hanno suscitato indignazione, non solo a causa del loro razzismo, ma anche perché un’organizzazione riconosciuta dal governo come rappresentante del pensiero ebraico tradizionale in Gran Bretagna ha fornito una piattaforma per tali opinioni.

British Jews Against The Occupation ha fatto circolare una petizione che esorta gli ebrei in Gran Bretagna a scrivere al Foreign Office per rifiutare il suo accreditamento. “Hotovely ha dimostrato un totale disprezzo per il diritto internazionale durante la sua carriera politica, e ha un record spaventoso di comportamenti razzisti e infiammatori”, spiega.

“Ciò include l’invito esteso all’organizzazione di estrema destra Lehava a parlare alla Knesset, il sostegno a campagne per prevenire le relazioni tra ebrei e arabi e il riferimento agli attivisti israeliani per i diritti umani come ‘criminali di guerra’” e ‘nemici interni'”.

Anche il rabbino anziano riformista Laura Janner-Klausner ha criticato le espressioni di Hotovely.

“Le sue opinioni politiche sui palestinesi, l’annessione e il pluralismo religioso sono in conflitto con i nostri valori fondamentali”, ha detto al Guardian.

Il collega laburista Lord Jeremy Beecham ha detto al Jewish Chronicle che “la nomina di un’ambasciatrice di estrema destra, sebbene tipica dell’attuale governo di Israele, non farà nulla per conquistare amici nel Regno Unito – o in qualsiasi altro paese ragionevole”.

A giugno, quando la nomina di Hotovely è stata annunciata per la prima volta, sembrava che le sue opinioni fossero troppo estreme anche per il Consiglio dei Deputati. Secondo il Jewish Chronicle, nel suo Manifesto ebraico del 2019 ha lanciato un attacco schietto al Consiglio per il suo sostegno a uno stato palestinese.

Ha accusato il corpo di 260 anni di non aver consultato “il Ministero degli Affari Esteri israeliano, il nostro ambasciatore, [o] qualsiasi altra autorità politica” prima del rilascio del manifesto.

Nonostante l’apparente disaccordo, il Consiglio tende a sostenere le opinioni dell’estrema destra israeliana in opposizione alle posizioni accettate a livello internazionale. Un esempio recente è stato quello di fare pressione sul governo britannico per cambiare lo status di Gerusalemme.

La Nakba descrive l’espulsione forzata di 750.000 palestinesi da parte di gruppi paramilitari sionisti dal 1947 in poi. Da allora, circa 600 villaggi palestinesi sono stati cancellati dalla mappa per creare una maggioranza ebraica in Israele. Gli storici israeliani hanno chiamato questo processo “pulizia etnica”. Nonostante i volumi di prove, la negazione della Nakba è stata diffusa dai gruppi sionisti di estrema destra.

This entry was posted in info and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *