L’occupazione israeliana rapisce 13 cittadini palestinesi nei territori occupati

https://daysofpalestine.ps/                      13 giugno 2022

Le forze di occupazione israeliane hanno rapito almeno 13 cittadini palestinesi nei territori occupati.

https://daysofpalestine.ps/israeli-occupation-kidnaps-13-palestinian-citizens-across-occupied-territories/

Le forze israeliane hanno arrestato due palestinesi dopo aver fatto irruzione e saccheggiato le case delle loro famiglie nel quartiere di al-Bireh, nella città di Um al-Sharayet.

I soldati hanno disperso violentemente i giovani locali che protestavano contro il raid usando proiettili veri e lacrimogeni, ferendone uno con un proiettile vivo nell’addome, che è stato portato in ospedale per le cure.

Un autista di un’ambulanza è stato arrestato dalla città di Silwad, a est di Ramallah.

Nella Cisgiordania settentrionale, i soldati hanno fatto irruzione nel campo profughi di Askar, a est di Nablus, e hanno arrestato due ex prigionieri prima di liberarne uno.

Si sono anche presentati in una casa nella città di Beita, hanno condotto una perquisizione approfondita e alla fine ne hanno arrestato un altro.

Altrove nella Cisgiordania settentrionale, i soldati sono entrati con la forza in due case nella città di Qabatiya, a sud di Jenin, hanno svegliato tutti i residenti, hanno saccheggiato le case e arrestato due ex prigionieri.

Nella Cisgiordania meridionale, hanno fatto irruzione nel campo profughi di al-Arroub, a nord di Hebron, provocando la detenzione di altri due.

I soldati hanno condotto un’irruzione simile nel quartiere di Jabal Abu Rumman, nella città di Hebron, che ha portato alla detenzione di un minore.

Nel distretto di Betlemme, i veicoli militari hanno preso d’assalto la città di Ubeidiya, a est della città di Betlemme, dove i soldati hanno sequestrato un padre di famiglia per costringere suo figlio, un ex prigioniero, a consegnarsi all’esercito.

Altri due sono stati arrestati dal villaggio di Fasayil, a nord-ovest di Gerico.

This entry was posted in info and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *