Coloni israeliani picchiano e feriscono un bambino palestinese ad al-Khalil durante una nuova serie di raid

21 novembre 2022

https://www.presstv.ir/Detail/2022/11/21/693110/Israeli-settlers-severely-beat-up-injure-Palestinian-child-West-Bank

Il minore palestinese ferito Yazan al-Rajbi sdraiato su un letto d’ospedale dopo che i coloni israeliani lo hanno brutalmente aggredito vicino all’insediamento illegale di Kiryat Arba, alla periferia di al-Khalil, Cisgiordania occupata da Israele, 20 novembre 2022 (Foto dall’agenzia di stampa WAFA)

Un gruppo di coloni israeliani ha brutalmente aggredito un bambino palestinese nella parte meridionale della Cisgiordania occupata e gli ha inflitto gravi ferite dopo averlo picchiato.

L’agenzia di stampa ufficiale palestinese WAFA, citando fonti della sicurezza palestinese, ha riferito che i coloni hanno aggredito il minore, identificato come Yazan al-Rajbi, nei pressi dell’insediamento illegale di Kiryat Arba alla periferia di al-Khalil (Hebron), domenica sera, infliggendogli vari tagli e lividi sul viso. Ha dovuto essere trasferito in un vicino ospedale per cure mediche.

Separatamente, le forze militari israeliane hanno attaccato due sorelle adolescenti palestinesi vicino all’insediamento di Abi HaNahal a est di Betlemme.

L’attivista locale Ahmad Ghazal ha detto a WAFA che i soldati israeliani hanno picchiato la coppia, identificata come Raghad e Dina Abiyyat, rispettivamente di 13 e 14 anni, con il pretesto che le ragazze erano presenti su un terreno che ricade sotto la sovranità israeliana.

I coloni israeliani stanno portando avanti i loro atti di vandalismo e violenza, noti come “attacchi con cartellino del prezzo”, contro i palestinesi e le loro proprietà, nonché contro i luoghi sacri musulmani.

Più di 600.000 israeliani vivono in oltre 230 insediamenti costruiti dall’occupazione israeliana della Cisgiordania e dell’est di al-Quds nel 1967.

Tutti gli insediamenti israeliani sono illegali secondo il diritto internazionale. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha condannato le attività di insediamento di Israele nei territori occupati in diverse risoluzioni.

I palestinesi vogliono la Cisgiordania come parte di un futuro stato indipendente con al-Quds orientale come capitale.

Secondo i gruppi per i diritti umani, gli atti di violenza dei coloni israeliani contro i palestinesi e le loro proprietà sono all’ordine del giorno in tutta la Cisgiordania occupata.

Inoltre, fonti locali hanno riferito che le forze israeliane hanno arrestato due giovani palestinesi e ne hanno aggredito un altro nella città vecchia occupata di al-Quds.

Scontri sono scoppiati anche tra palestinesi e forze militari israeliane nel quartiere di Jabel Mukaber a sud-est di al-Quds, dopo che le truppe hanno preso d’assalto l’area e hanno sparato proiettili di metallo rivestiti di gomma e lacrimogeni. Non sono stati segnalati feriti.

Inoltre, le forze israeliane hanno disperso una protesta contro gli insediamenti nella città di Burqin, nel nord della Cisgiordania.

Un funzionario locale ha affermato che l’evento è stato organizzato dal comune della città per condannare le attività di espansione degli insediamenti del regime israeliano e i frequenti attacchi dei coloni contro i contadini palestinesi.

This entry was posted in info and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *