Israele giura che “Gaza brucerà”

https://electronicintifada.net/ 

13 maggio 2021       Tamara Nassar

“Questo è solo l’inizio”, ha detto mercoledì il primo ministro Benjamin Netanyahu mentre il bombardamento israeliano della Striscia di Gaza assediata si intensificava nel terzo giorno.

I palestinesi ispezionano le macerie della torre di al-Shurouk dopo che è stata colpita da un attacco aereo israeliano il 12 maggio. Ashraf Amra APA immagini

Il gabinetto di guerra israeliano ha approvato i piani per ampliare la campagna di bombardamenti, che finora ha ucciso dozzine di palestinesi, bambini compresi.

Secondo quanto riferito, i ministri israeliani sono stati unanimi nel loro rifiuto di accettare qualsiasi cessate il fuoco.

“Li colpiremo con bombardamenti che non hanno mai immaginato”, ha detto Netanyahu mentre annunciava l’assassinio di alti comandanti di Hamas mercoledì scorso.

In un discorso registrato ai palestinesi a Gaza, il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz ha minacciato più distruzione di quanto avesse ordinato a Gaza nel 2014.

A quel tempo, era il capo di stato maggiore di Israele che comandava l’assalto di 51 giorni che ha ucciso più di 2.200 palestinesi, compresi 551 bambini.

“Gaza brucerà”, ha detto Gantz nel video, una minaccia diretta per i civili che probabilmente costituisce la prova dell’intenzione premeditata di commettere crimini di guerra.

“Residenti di Gaza, l’ultima volta che ci siamo incontrati aper Eid al-Fitr, ero capo dello staff durante l’Operazione Margine di Protezione”, dice nel video sul filmato della distruzione.

“Da allora, Gaza sta ancora cercando di riabilitarsi”, aggiunge.

“Se Hamas non ferma la sua violenza, il bombardamento del 2021 sarà più duro e doloroso di quello del 2014”.

Gantz ha accusato Hamas di operare al di fuori dei quartieri civili per giustificare quello che, secondo lui, sarebbe stato un danno “più esteso e intenso” a Gaza.

Il portavoce arabo di Netanyahu, Ofir Gendelman, ha usato un video falso martedì per accusare Hamas di usare “scudi umani” per “lanciare razzi contro Israele da aree popolate”.

Bezalel Smotrich, un membro del parlamento israeliano, ha invitato i militari a “appiattire la Striscia”, in un tweet martedì.

Smotrich è l’autore di un piano per espellere i palestinesi, che Daniel Blatman, un eminente studioso israeliano dell’Olocausto, ha definito potenzialmente genocida.

Morte e distruzione

Il ministero della salute di Gaza ha riferito che 53 palestinesi sono stati uccisi a Gaza da lunedì, inclusi 14 bambini, e più di 300 feriti.

Tuttavia, il numero di morti e feriti aumenta di ora in ora.

Sei persone sono state uccise in Israele, tra cui un bambino di 5 anni ferito a morte quando le schegge di un razzo hanno colpito il rifugio antiaereo della loro famiglia a Sderot, così come un soldato dell’occupazione ucciso da un missile anticarro sparato da Hamas.

Tra gli uccisi in Israele ci sono due cittadini palestinesi, Khalil Awaad e sua figlia Nadine. Secondo quanto riferito, i due non avevano accesso a un rifugio antiaereo nel villaggio di Dhamas dove vivevano

Sono alla sepoltura di un padre e di una figlia, entrambi cittadini arabi di #Israele – che sono stati uccisi questa mattina presto nella zona di Lod in un attacco missilistico da #Gaza. Le persone qui dicono di non avere rifugi antiaerei. Lod stesso è stato fatto a pezzi dalla violenza e non c’entra con il lancio di razzi.

Gli aerei da guerra israeliani hanno lanciato dozzine di missili e hanno aperto il fuoco di artiglieria sulla Striscia di Gaza, prendendo di mira i civili e le loro proprietà, grandi torri residenziali, edifici governativi, strade, strutture pubbliche, terreni agricoli, due scuole e una moschea.
Un missile israeliano ha colpito anche un impianto di quarantena COVID-19. Anche una clinica per madri e bambini è stata danneggiata ed è andata fuori servizio.

Israele “è tornato alla strategia di distruggere le case sopra le teste dei suoi abitanti”, ha dichiarato mercoledì Al Mezan, un gruppo per i diritti umani a Gaza.

Al Mezan ha affermato che “ciò che le forze di occupazione stanno commettendo equivale a crimini di guerra”.

Diverse torri a molti piani distrutte da Israele ospitavano dozzine di case, aziende e uffici dei media.

Madre incinta e bambini uccisi
Nelle prime ore di mercoledì, aerei da guerra israeliani hanno lanciato due missili contro un condominio di cinque piani nel quartiere di Tal al-Hawa a Gaza City, uccidendo almeno cinque palestinesi.

Zaid 5 anni e Maryam 3 anni che sono stati brutalmente assassinati con la madre, Reema Saad, dopo che un aereo da guerra israeliano ha colpito la loro casa la scorsa notte. Reema era incinta di 4 mesi.

Reem Saad Kamel Saad, 31 anni, una madre incinta è stata uccisa insieme al figlio di 5 anni Zaid Muhammad al-Talbani.

I resti della sua bambina Mariam Muhammad al-Talbani non sono mai stati ritrovati, ha detto Al Mezan.

Nello stesso attacco sono stati uccisi anche Wael Abd al-Karim Issi, 41 anni, Hasan Muhammad al-Qahwaji, 43 anni e Hala Hussein al-Rifi, 13 anni.
Il bombardamento ha causato ingenti danni alle case vicine.

Attaccare gli agricoltori
Martedì, aerei da guerra israeliani hanno lanciato un missile contro i terreni agricoli nell’area sud-occidentale di Deir al-Balah, nel centro di Gaza, uccidendo Munther Abd al-Karim Baraka, 21 anni, e sua sorella di 18 anni Manar Abd al-Karim Baraka.

I due stavano lavorando in un allevamento di pollame di proprietà della loro famiglia.

Mercoledì Israele ha lanciato circa 20 missili contro un parco appartenente al comune di Khan Younis e un luogo di sicurezza, uccidendo il 28enne Mahmoud Jamil Kaluseh, che secondo Al Mezan si trovava lì per caso.

Mercoledì mattina aerei da guerra israeliani hanno lanciato un missile contro un veicolo civile, uccidendo la maggior parte delle persone a bordo.

Talaat Jamil Agha, 36 anni, Atef Abd al-Rahman al-Barawi, 48 anni, Nael Khalid al-Barawi, 22 anni e Wael Faris al-Ghul, 55 anni, sono stati uccisi. Un altro passeggero è rimasto ferito.

Mercoledì, i soldati israeliani di stanza alla barriera di confine nel sud di Gaza hanno aperto il fuoco su un gruppo di agricoltori a est di Khan Younis, uccidendo il diciassettenne Bashar Ahmad Samour.

Samour stava raccogliendo il prezzemolo con due parenti a 500 metri dalla recinzione di confine quando le forze israeliane gli hanno sparato al petto con munizioni vere, uccidendolo.

Mercoledì, aerei da guerra israeliani hanno colpito un’auto a Gaza City con due missili, uccidendo Mustafa Mazen Kardeh, 31 anni, Said Hashim al-Hatu, 67, insieme a sua moglie Maysun Zaki al-Hatu, 55 anni.

Il figlio e la figlia adulti di Al-Hatus sono rimasti feriti nell’esplosione.
Sono stati uccisi anche due mercanti dei negozi vicini, Nader Muhammad al-Ghazali, 46 anni, e Abd al-Salam Mahmoud al-Ghazali, 28 anni.

Gli attacchi missilistici israeliani hanno ucciso la quindicenne Lina Iyad Shrir martedì sera insieme a entrambi i suoi genitori, Iyad Fathi Shrir, 44 anni, e sua moglie Layali Taha Shrir, 40.

Il bombardamento della loro casa ha causato gravi danni alle case vicine, ha detto Al Mezan.

Danni alle scuole dell’UNRWA
Nonostante gli ampi avvertimenti rivolti a Israele dalle Brigate Qassam – l’ala militare di Hamas – di non bombardare edifici residenziali a Gaza, Israele ha preso di mira 17 case e torri residenziali, per un totale di oltre 100 unità abitative.

Israele ha deliberatamente distrutto l’edificio di 13 piani di al-Hanadi vicino al porto di Gaza, distruggendolo completamente.

Ospitava 80 famiglie, oltre a uffici.

Le brigate Qassam hanno reagito sparando raffiche di razzi verso Tel Aviv e la periferia circostante.

Martedì, aerei da guerra israeliani hanno anche lanciato sei cosiddetti missili di avvertimento contro l’edificio di al-Jawhara nel centro di Gaza City, prima di lanciare cinque missili all’inizio di mercoledì, distruggendolo quasi completamente.

L’edificio di 10 piani ospitava aziende, cliniche mediche e organizzazioni dei media.

Sempre martedì, aerei da guerra israeliani hanno lanciato due missili contro un gruppo di palestinesi nel quartiere di al-Shujaiyeh a Gaza City, uccidendo il 34enne Muhammad Abd al-Rauf Halas.

Un attacco missilistico israeliano in un luogo di sicurezza vicino all’Università islamica di Gaza ha causato gravi danni alle scuole vicine gestite dall’agenzia delle Nazioni Unite UNRWA.

I missili israeliani hanno colpito anche un’altra località nel quartiere di Tal al-Hawa, vicino al quartier generale del Comitato internazionale della Croce Rossa. L’esplosione ha anche causato danni alle vicine scuole dell’UNRWA e a una scuola superiore.

Il razzo non è all’altezza
Un razzo lanciato dalle fazioni della resistenza palestinese a Gaza non è andato a buon fine e lunedì ha ucciso otto palestinesi, secondo Defense for Children International – Palestine.

Il razzo è atterrato a Jabaliya, nel nord di Gaza, secondo le prove raccolte dal DCIP.

Due bambini sono rimasti uccisi nell’esplosione. Mustafa Muhammad Obaid, 16 anni, e Baraa Wisam al-Gharabli di 5 anni, che ha ceduto alle ferite più tardi quel giorno.

Le forze di sicurezza palestinesi e gli esperti di esplosivi hanno indicato al DCIP che la causa dell’esplosione era un razzo proveniente dall’enclave che non funzionava.

Al calar della notte, mercoledì, i bombardamenti israeliani su Gaza sono continuati. Le fazioni della resistenza palestinese si sono vendicate con raffiche di razzi, alcuni arrivando fino all’area di Tel Aviv.

Violenza in tutto Israele
Nel frattempo, in tutte le città in Israele, sono scoppiate violenze tra residenti ebrei e arabi, con centinaia di coloni che sarebbero arrivati dalla Cisgiordania occupata per partecipare ad attacchi di massa contro cittadini palestinesi.

seguono una serie di tweet, sulle violenze nei territori del ’48, andate a vederli nell’originale!

Ali Abunimah ha contribuito alla segnalazione.

 

This entry was posted in info and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *